Norme & Tributi

Domani la guida agli sconti per chi ristruttura la casa

DETRAZIONI FISCALI

Domani la guida agli sconti per chi ristruttura la casa

Detrazioni più alte per il risparmio energetico e per i lavori antisismici, confermati gli sconti fiscali per i lavori di recupero edilizio e risparmio energetico e per l’acquisto di mobili. Tra conferme e novità, anche per il 2017 i lavori in casa fanno il pieno di agevolazioni. Con Il Sole 24 Ore di domani sarà disponibile una guida che fa il punto su tutti i bonus.

A cominciare dalla novità della legge di Bilancio 2017, che ha alzato tutte le detrazioni per il risparmio energetico e per i lavori antisismici nei condomìni, premiando chi si impegna di più: per i proprietari che riescono a far scattare due classi di classificazione antisismica in meno rispetto alla situazione attuale la detrazione dall’Irpef delle spese sostenute arriva all’85 per cento. Mentre le opere di riqualificazione energetica sulle parti comuni (il classico “cappotto”, per intenderci) , a determinate condizioni sale al 75 per cento.

Confermate, poi, le detrazioni del 50% e del 65% (ma solo per le spese effettuate nel 2017) per il recupero edilizio, il risparmio energetico effettuati sulle singole unità immobiliari e il “bonus mobili”.

Sconti fiscali elevati, distribuiti dalla muratura agli impianti passando per la riqualificazione energetica e l’arredamento, per spingere gli italiani a ristrutturare casa o riqualificare l’appartamento o anche l’intero edificio condominiale in chiave ambientale, di risparmio energetico e di sicurezza sismica, migliorando la qualità della vita a costi ragionevoli. La guida che sarà disponibile domani in edicola (e online in versione digitale per gli abbonati), passa in rassegna tutte le possibilità e gli adempimenti necessari per ottenere i benefici fiscali.

© Riproduzione riservata