Norme & Tributi

Iva al 5% sugli «aromi» da cucina anche surgelati

ALIMENTARI

Iva al 5% sugli «aromi» da cucina anche surgelati

  • – dalla Redazione
FOTOLIA
FOTOLIA

Quale aliquota si paga sugli”aromi” per cucinare? L’agenzia delle Entrate ha risposto oggi con la risoluzione n. 18/E, in risposta a un interpello sull'applicabilità dell'aliquota Iva del 5 per cento prevista dal n. 1 - bis) della Tabella A, parte II - bis , allegata al Dpr 633/72 per basilico, rosmarino e salvia, freschi, origano a rametti o sgranato, destinati all'alimentazione. E anche per piante« allo stato vegetativo» di basilico, rosmarino e salvia, basilico, rosmarino e salvia surgelati, basilico oliato surgelato e origano a rametti o sgranato.
L’agenzia, nella risposta, ha fatto riferimento alla tariffa doganale e alle Note
Esplicative del Sistema Armonizzato (Nesa) . In particolare, cita l'Agenzia delle
Dogane che afferma che «il fatto che questi prodotti siano surgelati non ne modifica la classificazione in quanto il procedimento tecnologico di surgelazione non altera le caratteristiche dei prodotti. Inoltre, anche il basilico surgelato con aggiunta di olio può essere classificato in tale voce, in quanto l'aggiunta di una piccola quantità d'olio di semi di girasole (massimo 3
per cento) non ha alcuna funzione di condimento, bensì serve come anti agglomerante ed ha lo scopo di mantenere disgregate le piccole foglie e
serve a mantenere inalterate nel tempo le caratteristiche di sapore e colore».
In sintesi, le Entrate rilevano che il n. 1-bis) della Tabella A, parte II-bis, allegata al Dpr 633/72 prevede l'applicazione dell'aliquota IVA del 5 per cento per basilico, rosmarino e salvia, freschi, origano a rametti o sgranato, destinati
all'alimentazione; piante allo stato vegetativo di basilico, rosmarino e salvia. E, sempre sulla scorta della classificazione doganale, anche alle cessioni di: basilico, rosmarino e salvia surgelati; basilico oliato surgelato; origano a rametti o sgranato si rende applicabile l'aliquota Iva del 5 per cento.

© Riproduzione riservata