Norme & Tributi

Amministrazioni locali, cala il debito

statistiche Bankitalia

Amministrazioni locali, cala il debito

Continua il calo del debito delle amministrazioni locali, sia di quello consolidato sia di quello non consolidato. Un fenomeno che viene confermato anche nelle singole regioni, con le sole eccezioni di Molise e Sardegna.

Quest’anno dopo anni di rilevazione del Pil regionale da parte dell’Istat per il 2016 il Pil regionale è stato stimato riproporzionando il valore del Pil nazionale riportato nella Nota di aggiornamento del documento di Economia e finanza 2016 sulla base del Pil regionale del 2015.  

Il debito consolidato ammonta a 89,1 miliardi di euro (era 92,8 miliardi nel 2015), quello non consolidato a 131,4 miliardi di euro (era 135,7 miliardi). In entrambi i casi è l’area Sud e isole a farla da padrone rispettivamente con 28,3 e 47,7 miliardi di euro.

Mentre nel debito per regione svetta il Lazio nel consolidato con 14,1 miliardi di euro ma soprattutto nel non consolidato con 30,1 miliardi.

Comparando infine i comparti, la parte del leone la fanno i Comuni con 40,6 miliardi seguiti da Regioni (31,5 miliardi) e Province e città metropolitane (7,5 miliardi).

© Riproduzione riservata