Norme & Tributi

Concorso assistenti giudiziari, online i quiz per la preselezione

AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA

Concorso assistenti giudiziari, online i quiz per la preselezione

Sono online tutte le domande delle prove preselettive del concorso per 800 assistenti giudiziari. Si tratta di cinquemila quesiti, raggiungibili dal sito del ministero della Giustizia (www.giustizia.it), che saranno consultabili fino a domenica 7 maggio, anziché sabato 6: vale a dire, fino alla vigilia dell’avvio della preselezione, che si svolgerà alla Fiera di Roma dall’8 al 24 maggio.

Una piccola proroga per compensare il ritardo della messa a disposizione dei quiz, che era attesa per il 20 aprile, come previsto dal decreto del 3 aprile 2017 del ministero della Giustizia, che contiene le date e la sede delle prove, ma che è riuscita solo oggi pomeriggio. La banca dati delle domande è consultabile dal sito del ministero della Giustizia, cliccando sul bottone «Concorso assistenti giudiziari».

Il bando
Il concorso per reclutare 800 assistenti giudiziari a tempo indeterminato è stato bandito dal ministero della Giustizia con il decreto del 18 novembre 2016. Per essere ammessi era sufficiente possedere un diploma di istruzione secondaria di secondo grado quinquennale o altro diploma dichiarato equivalente o equipollente. E il numero delle domande (ci si poteva candidare fino al 22 dicembre 2016) è stato eccezionale: gli aspiranti “amministrativi” dei tribunali sono 308.385.

Proprio per l’elevato numero delle domande le prove del concorso saranno precedute da una preselezione.

I quesiti
I candidati dovranno rispondere a 50 domande a risposta multipla, 25 sul diritto amministrativo e 25 sul diritto pubblico. La preselezione si svolgerà con modalità informatiche e i partecipanti dovranno consegnare entro 45 minuti. Per ogni quesito bisognerà individuare la risposta corretta tra le tre opzioni proposte. Ogni candidato - precisa il decreto - avrà un questionario diverso perché il sistema “pescherà” in modo casuale dalla banca dati delle domande.

Come verranno valutate le risposte? Quelle esatte varranno 1 punto, quelle sbagliate -0,35 e quelle omesse -0,15. Saranno ammessi alle prove scritte i candidati che si classificano tra i primi 3.200 e gli ultimi pari merito.

Chi si vuole esercitare, in vista della preselezione, avrà a disposizione la banca dati ufficiale, che sarà consultabile sul sito del ministero della Giustizia per poco più di due settimane, da giovedì 20 aprile a sabato 6 maggio.

Date e sede
La preselezione si svolgerà alla Fiera di Roma, dall’8 al 24 maggio. Per ogni giorno sono fissate due convocazioni, una alle 8,30 e una alle 14,30, e gli aspiranti “cancellieri” sono scaglionati secondo l’ordine alfabetico, in base al calendario fissato dal decreto del 3 aprile 2017.

Attenzione però: il ministero raccomanda di consultare la Gazzetta ufficiale concorsi del 21 aprile 2017 per avere la conferma della data e della sede della convocazione.

Per essere ammessi alla preselezione, i candidati devono presentarsi con un documento di riconoscimento e con la ricevuta di invio della domanda rilasciata dal sistema informatico. Chi non l’avesse, può accedere al sistema - dal sito del ministero della Giustizia - e stamparla.

© Riproduzione riservata