Norme & Tributi

Seminterrati in Lombardia, abitabilità più semplice

EDILIZIA

Seminterrati in Lombardia, abitabilità più semplice

Cambia la legge lombarda 7/2017 sull’abitabilità dei seminterrati: diventa più facile calcolare l’altezza media, è stato prorogato al 31 ottobre il termine per i Comuni per recepire la norma e sono stati puntualizzati aspetti importanti (come le certificazioni dei professionisti). Soddisfatto il “padre” della norma originaria, il consigliere regionale Fabio Altitonante, che ha proposto e fatto approvare anche le modifche. Vediamo le novità punto per punto.

Altezza media
Qualora i locali presentino altezze interne irregolari, si considera l'altezza media, calcolata dividendo il volume della parte di vano seminterrato la cui altezza superi metri 1,50 per la superficie relativa.
Meno spese
Per gli interventi di recupero fino a 100 mq di superficie lorda, anche nei casi di cambio di destinazione d'uso, sono esclusi il reperimento di aree per
servizi e attrezzature pubblici e di interesse pubblico o generale e la monetizzazione.
Più attenzione alla salubrità
1) Le pareti interrate dovranno essere protette mediante intercapedini aerate o con altre soluzioni tecniche della stessa efficacia.
2) Dovrà essere garantita la presenza di idoneo vespaio aerato su tutta la superficie dei locali o altra soluzione tecnica della stessa efficacia.
3) Per il recupero ad uso abitativo «inteso come estensione di un'unità residenziale esistente e solo per locali accessori o di servizio» è sempre ammesso il ricorso ad aeroilluminazione totalmente artificiale purché la parte recuperata non superi il 50% della superficie utile complessiva dell'unità.
4) Per il recupero ad uso abitativo inteso come creazione di unità autonome, il raggiungimento degli indici di aeroilluminazione con impianti tecnologici non potrà superare il 50% rispetto a quanto previsto dai regolamenti locali.
5) Per il recupero ad uso abitativo, per il calcolo dei rapporti aeroilluminanti la distanza tra le luci del locale e il fabbricato prospiciente dovrà essere di almeno metri 2,5.
La procedura
Qualora il recupero dei locali seminterrati comporti la creazione di autonome unità ad uso abitativo, i comuni trasmettono alle Agenzie di tutela della salute (ATS) territorialmente competenti copia della segnalazione certificata presentata ai sensi dell'articolo 24 del Tu edilizia.
La proroga per i Comuni
Il termine stabilito per consentire ai Comuni di escludere parti del loro territorio dall’applicabilità delle nuove norme è stato spostato al 31 ottobre 2017.
«Sono soddisfatto perché per la prima volta una legge è stata migliorata ancora prima di diventare operativa». È il commento del consigliere regionale di Forza Italia, Fabio Altitonante, che dopo essere stato relatore della legge sul recupero dei seminterrati ha proposto migliorie approvate con l'assestamento di Bilancio.
«Avevamo fatto una buona legge. Da marzo a oggi, grazie agli incontri con migliaia di professionisti, in convegni che hanno coinvolto tutta la filiera edilizia, e all'analisi dei casi pratici abbiamo capito che si poteva migliorare ancora. E lo abbiamo fatto».

© Riproduzione riservata