Norme & Tributi

1/10 Autovelox/ Fuori città, il limite di velocità generale è…

    CODICE DELLA STRADA

    Rivoluzione autovelox, Ferragosto primo test sulle nuove regole

    L’esodo di Ferragosto rappresenta il primo vero test per le nuove procedure sull'utilizzo degli autovelox, in vigore dal 31 luglio. Cartelli di avviso, distanze degli apparecchi, visibilità di pattuglie e agenti sono ora regolamentate con norme che hanno valore di legge. Disposizioni che a prima vista sembrano dare maggiori certezze agli automobilisti, ma nella pratica non sono sempre così semplici e chiare. A iniziare dai limiti di velocità. Quanta conoscenza avete di queste regole? Mettetevi alla prova cercando di rispondere alle dieci domande che seguono

    1/10 Autovelox/ Fuori città, il limite di velocità generale è più alto sulle superstrade a doppia carreggiata?

    Nella maggior parte dei casi, no: sulle strade extraurbane il limite di velocità generale (per i veicoli leggeri) è sempre di 90 km/h, a prescindere dalla larghezza della strada e dal numero di carreggiate. Solo su alcune superstrade a carreggiate separate sono consentiti i 110 km/h: sono quelle che hanno le caratteristiche delle “strade extraurbane principali”, per le quali il Codice della strada prevede proprio il limite generale dei 110. Non sono tutte le superstrade con spartitraffico, ma solo quelle ai cui ingressi c'è il segnale con lo stesso simbolo (le due carreggiate sormontate dal cavalcavia) di quello di “inizio autostrada”, ma su fondo blu invece che verde. Questo segnale vieta la circolazione ai veicoli lenti (biciclette, ciclomotori e tutti gli altri mezzi esclusi dalle autostrade). Tra l'altro, spesso sulle strade extraurbane principali ci sono limiti a 90 km/h (che devono ovviamente essere imposti con gli appositi segnali, in mancanza dei quali vige il limite generale dei 110); in questi casi, il simbolo della strada extraurbana serve solo per vietare la circolazione ai veicoli lenti.

    © Riproduzione riservata