Norme & Tributi

2/6 Cumulo / Le novità

    previdenza

    Cumulo dei contributi anche per i professionisti: ecco requisiti e convenienza

    A nove mesi di distanza dalla norma che ha reso più conveniente il cumulo dei contributi versati in più gestioni previdenziali, l’Inps ha messo a punto le norme attuative che consentiranno di utilizzare questo strumento previdenziale anche per chi ha contribuzione presso una delle Casse di previdenza dei professionisti. L’annuncio è stato fatto da Tito Boeri, presidente dell’Istituto di previdenza. Il ministero del Lavoro ha comunicato il nulla osta alla circolare

    2/6 Cumulo / Le novità

    Alla fine del 2016, con la legge di bilancio 2017, è stato consentito di utilizzare il cumulo, che rimane gratuito, anche per accedere alla pensione anticipata (che oggi richiede 42 anni e 10 mesi di contributi agli uomini e 41 anni e 10 mesi alle donne, indipendentemente dall'età anagrafica). Inoltre è stato eliminato il vincolo che escludeva dall'opzione chi aveva versato almeno 20 anni di contributi in una delle gestioni da sommare.

    Altra innovazione importante è l'applicabilità del cumulo anche ai contributi versati nelle Casse di previdenza dei liberi professionisti, opzione esclusa in precedenza, anche perché questi enti, che godono di autonomia regolamentare, possono prevedere requisiti di accesso e di calcolo della pensione diversi da quelli validi per la generalità dei lavoratori.

    © Riproduzione riservata