Norme & Tributi

Le dichiarazioni del commercialista che non oppone il segreto professionale…

cassazione

Le dichiarazioni del commercialista che non oppone il segreto professionale sono utilizzabili in sede penale

Le dichiarazioni del dottore commercialista che non oppone espressamente il segreto professionale sono utilizzabili in sede penale. A chiarirlo è la seconda sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 46588.
Nel caso di specie la Cassazione ha ritenuto che le dichiarazione rese, nonostante la possibilità per i commercialisti di manifestare il segreto professionale, in forza della legge istitutiva della professione, siano pienamente utilizzabili.

Ciò in considerazione del fatto che la testimonianza resa, pur violando le norme deontologiche in tema di segreto professionale, non integra una violazione processuale che rende inutilizzabile la dichiarazione data.
Inoltre, la Corte ha riconosciuto l’inoperatività, benché operi la facoltà di astenersi dal deporre testimonianza, della norma del C.p.p. che prevede di comunicare la facoltà di astenersi dal deporre.

© Riproduzione riservata