Norme & Tributi

L’Esperto risponde: anche ai contribuenti minimi serve la…

il quesito del lunedì

L’Esperto risponde: anche ai contribuenti minimi serve la e-fattura per detrarre il carburante

Il quesito. La legge di Bilancio 2018 (205/2017) ha previsto dal 1° luglio, per i distributori di benzina, l’obbligo di emettere la fattura elettronica a chi fa rifornimento con partita Iva, affinché possa scaricare il relativo costo e l’imposta (i pagamenti devono sempre avvenire con mezzi tracciabili). I contribuenti forfettari e minimi sono stati esonerati dalla fatturazione elettronica: potranno quindi continuare a utilizzare le schede carburante, pagando però con sistemi tracciabili? O.E. - Rovigo

La risposta. Il comma 926 dell’articolo 1 della legge 205/2017 (legge di Bilancio 2018), con decorrenza dal 1° luglio 2018 (secondo quanto stabilito dal successivo comma 927) prevede l’abrogazione dell’intero regolamento di cui al Dpr 444/1997 che istituiva e regolamentava la scheda carburante. L’efficacia dell’abrogazione si intende quindi estesa a tutti i soggetti che erano obbligati alla redazione della scheda. I contribuenti forfettari e minimi, sebbene esonerati dalle disposizioni che riguardano l’obbligo di fatturazione elettronica (salvo che per le fatture verso le Pa, come chiarito dall’Agenzia nel corso di Telefisco), non potranno più utilizzare le schede carburanti per la deducibilità delle spese (perché abrogate). L’esonero per tali soggetti si ritiene sia circoscritto all’emissione della fattura elettronica, non anche alla ricezione, in base a quanto dettato nel comma 909, lettera a, n. 3, della legge di Bilancio 2018. Pertanto, salvo diverse disposizioni contenute nei provvedimenti attuativi da emanare, i minimi e i forfettari sarebbero destinatari delle fatture elettroniche al pari dei consumatori finali e, dunque, riceveranno copia della fattura elettronica direttamente dal gestore dell’impianto di distribuzione di carburante, che è obbligato a emetterla a partire dal 1° luglio 2018. Le stesse fatture saranno rese disponibili dai servizi telematici dell’agenzia delle Entrate.

Il quesito è tratto dal numero speciale dell’Esperto risponde dedicato a Telefisco 2018, in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 12 febbraio con oltre 100 domande e risposte . Qui è possibile consultare i quesiti caricati dai lettori nel Forum online, con relative risposte degli esperti.

Clicca qui , invece, per consultare i quesiti e i pareri degli autori nell’archivio dell’Esperto risponde. Non trovi la risposta al tuo caso? Clicca qui per inviare una nuova domanda agli esperti.

Se stai leggendo questo articolo da un dispositivo mobile, collegati al sito www.ilsole24ore.com/espertorisponde

© Riproduzione riservata