Norme & Tributi

Tributaristi e Mef siglano protocollo per efficienza processo

  • Abbonati
  • Accedi
Giustizia

Tributaristi e Mef siglano protocollo per efficienza processo

  • – della redazione Norme

Collaborazione in vista della obbligatorietà del processo tributario telematico; verifica congiunta delle aree del contenzioso fiscale che richiedono interventi normativi e promozione di buone prassi negli Uffici; lavoro comune per rafforzare l'attività dei massimari e progettare un Massimario nazionale delle sentenze di merito, per segnalare le linee interpretative giurisprudenziali più diffuse.

Il presidente dell'Unione nazionale delle Camere degli avvocati tributaristi, Antonio Damascelli, e il direttore del dipartimento Giustizia tributaria del ministero dell'Economia, Fiorenzo Sirianni, hanno firmato nei giorni scorsi un protocollo di collaborazione per il migliore funzionamento della Giustizia tributaria.

Il protocollo è stato firmato anche da Fabrizia Lapecorella, direttore generale delle Finanze. Lo comunica Uncat con una nota.

L'obiettivo, prosegue la nota, è dunque quello di elaborare proposte per il miglioramento della funzionalità della giustizia tributaria, in coerenza con l'ordinamento dell'Unione europea e dei principi del giusto processo.

Per Uncat la interlocuzione istituzionale sarà l'occasione per rappresentare presso le sedi specificatamente competenti le attuali aporie del sistema circa il rapporto tra ente impositore e contribuente.

Aporie più volte sottolineate, da ultimo lunedì scorso in occasione della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario tributario, che rendono non sempre agevole la tutela effettiva dei diritti dei contribuenti.

Le azioni congiunte Uncat-Mef potranno riguardare, tra le altre cose:
a) l'organizzazione congiunta di eventi scientifici e culturali in materia tributaria;
b) l'individuazione e la diffusione di pratiche virtuose per il miglioramento del processo tributario telematico (Ptt);
c) l'elaborazione di proposte comuni di revisione della normativa vigente in materia tributaria e processual-tributaria;
d) l'individuazione di misure dirette a rendere più efficienti gli uffici del Massimario.

© Riproduzione riservata