Norme & Tributi

Trasporto aereo, risarcimenti più facili per i ritardi dei voli in…

  • Abbonati
  • Accedi
Corte di Giustizia UE

Trasporto aereo, risarcimenti più facili per i ritardi dei voli in coincidenza

(Ansa)
(Ansa)

Risarcimenti per ritardi senza confini. La compagnia aerea che ha operato in uno Stato membro dell’Unione europea solo la prima tratta di un volo con coincidenza può essere portata davanti ai giudici della destinazione finale situata in un altro Stato membro, per il riconoscimento di una sanzione pecuniaria per ritardo. È sufficiente che i voli siano stati oggetto di una sola prenotazione da parte del cliente. Lo ha deciso questa mattina la Corte di giustizia dell’Unione europea nella sentenza relativa alle cause riunite C-274/16, C-447/16 e C-448/16.

Il caso

Alcuni passeggeri aerei avevano prenotato presso Air Berlin e Iberia voli con coincidenza dalla Spagna verso la Germania con prenotazioni comprendenti l’intero tragitto. In entrambi i casi, tali voli hanno subito un ritardo (45 e 20 minuti) a causa del quale i passeggeri hanno perso il loro secondo volo verso la Germania. I passeggeri sono giunti alla loro destinazione finale con più di tre ore di ritardo. A causa di questi ritardi i passeggeri hanno chiesto un risarcimento ai sensi del regolamento dell’Unione sui diritti dei passeggeri aerei.

Il rinvio alla Corte Ue

Il tribunale di Düsseldorf nutriva, però, dubbi sulla sua competenza su azioni proposte dai passeggeri nei confronti di una compagnia aerea con sede in un altro Stato membro e che ha operato, nell’ambito di voli con coincidenza a destinazione finale in Germania, solo i primi voli interni in quest’altro Stato membro. Da qui nasce la pronuncia della Corte di giustizia.

La decisione

Con la sentenza di oggi la Corte conclude che la destinazione finale in Germania può essere considerata come il luogo di esecuzione delle prestazioni da fornire non solo per quanto riguarda il secondo volo, ma anche per quanto riguarda il primo volo interno in Spagna. Ne consegue che i giudici tedeschi hanno, in via di principio, competenza giurisdizionale sulle azioni per il riconoscimento di una compensazione pecuniaria proposte nei confronti di una compagnia aerea estera.

Dove viene eseguita la prestazione

La Corte considera che, nel caso di un volo con coincidenza, il «luogo di esecuzione» di tale volo dev’essere considerato il luogo di arrivo del secondo volo qualora il trasporto sui due voli sia effettuato da due vettori aerei diversi e il ricorso per compensazione pecuniaria proposto in ragione di un ritardo prolungato all’arrivo sia fondato su un problema che si è verificato sul primo volo operato da un vettore aereo diverso dalla controparte contrattuale dei passeggeri interessati.

© Riproduzione riservata