Norme & Tributi

Imu-Tasi all’ultimo giorno. Ecco quando si paga anche per la…

  • Abbonati
  • Accedi
fisco

Imu-Tasi all’ultimo giorno. Ecco quando si paga anche per la prima casa

Hai solo una casa di proprietà, ma sei proprio sicuro di non dover pagare entro domani Imu e Tasi? Attenzione, perché è vero che le due imposte-fotocopia non si pagano sulle prime case, ma le eccezioni sono comunque tante: basta considerare che sono chiamate al pagamento 25 milioni di persone per un gettito previsto di circa 10,3 miliardi di euro. È vero che il proprietario di sola abitazione principale in genere non è soggetto a Imu e Tasi, ma questa regola non vale se si tratta per esempio di una casa di lusso (categorie catastali A/1, A/8 e A/9). Anzi, in questo caso il conto si presenterà piuttosto salato: è stato infatti calcolato che, in base alle varie aliquote, l’Imu-Tasi costerà mediamente 2.610 euro.

Ma quella delle case di lusso non è l’unica eccezione. Va infatti considerata anche la residenza anagrafica. Se i componenti del nucleo familiare hanno stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in un immobile diverso dello stesso Comune, le agevolazioni per l’abitazione principale e relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Per essere esclusi dall’Imu non basta quindi la residenza anagrafica, ma occorre anche la dimora abituale di tutto il nucleo familiare.

Sulle seconde case, invece, è tutto molto più semplice: si pagano infatti sia l’Imu sia la Tasi in ogni caso, senza eccezioni. In generale, con nei capoluoghi di provincia l'esborso medio sarà di 1.070 euro totale per una seconda casa (che prevede le aliquote più alte per un ammontare di 535 euro per l'acconto ) con punte di oltre 2mila euro nelle grandi città: Roma 2.064 euro medi; Milano 2.040; Bologna 2.038: Genova: 1.775: Torino 1.745.

Circa 3,5 milioni di proprietari di seconde case pagheranno l'acconto sulle pertinenze (garage e cantina) con un costo medio annuo di 56 euro (28 per l’acconto), con alcune possibilità di abbattimento dell’imposta.

© Riproduzione riservata