Norme & Tributi

Confermati i vertici di Sogei. Bilancio in utile per 20 milioni

  • Abbonati
  • Accedi
Information Technology

Confermati i vertici di Sogei. Bilancio in utile per 20 milioni

Rimangono immutati i vertici di Sogei, la società di Information Technology interamente controllata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze. Procedendo alla nomina del nuovo Cda per il triennio 2018-2020, il Mef ha confermato Biagio Mazzotta alla presidenza , Andrea Quacivi amministratore delegato e Valentina Gemignani consigliere. Il Ministero ha, inoltre, approvato il Bilancio d'esercizio 2017, chiuso al 31 dicembre scorso con un valore della produzione di oltre 533 milioni e un utile netto di 20 milioni.

Sogei, si legge in una nota della società, ha confermato anche nel 2017 di
rappresentare un modello di riferimento per le soluzioni di e-Government, in grado di realizzare e sviluppare progetti altamente strategici come il 730 precompilato, il Fascicolo sanitario elettronico (Fse, la Fatturazione elettronica, l'Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr). Particolare attenzione è stata dedicata allo sviluppo di una sempre più efficace sinergia tra i due ecosistemi Economia e Finanze, in attuazione a quanto previsto nel Piano Triennale per l'Informatica della Pa 2017-2019. Nel corso di quest'anno, grazie alla rimozione del vincolo sulle nuove assunzioni, è previsto l'ingresso di 145 persone, di cui 100 neolaureati.

Secondo il presidente Mazzotta «i risultati fino ad oggi conseguiti, insieme ai nostri progetti e alla nostra visione per il futuro, accompagneranno lo sviluppo di Sogei», mentre per l’Ad Quacivi «le competenze delle persone e la qualità delle infrastrutture digitali confermano Sogei hub di innovazione e di eccellenza per l'amministrazione finanziaria. Attraverso digitalizzazione, formazione e percorsi di ricerca, abbiamo trasformato la tecnologia in servizi digitali in grado di governare la complessità del sistema pubblico, garantendo sicurezza e privacy e creando valore sostenibile per la collettività».

© Riproduzione riservata