House Ad
House Ad
 

Notizie Italia

C'è chi ha un'isola nel portafoglio, ma Armani smentisce

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 settembre 2010 alle ore 16:48.

L'ultimo a entrare nel club dei milionari con l'isola in portafoglio sembrava essere Giorgio Armani. Secondo le agenzie battute in mattinata, smentite poche ore dopo dal diretto interessato, lo stilista italiano avrebbe da poco acquistato per 150 milioni di euro l'isola di Skorpios dalla nipote di Aristotele Onassis, Athina. Un paradiso terrestre nel mar Ionio (nei pressi di Lefkada), che il celebre armatore aveva eletto a luogo di elezione per ospitare le stelle del jet set che venivano a fargli visita: celebre, tra le altre cose, per la foto datata 1971 nella quale Jacqueline Kennedy (che due anni prima aveva sposato Onassis) fu ripresa in topless da un paparazzo. Skorpios è sul mercato da tempo e nei mesi scorsi si era parlato di un concreto interessamento da parte di Bill Gates.

La crisi spinge gli acquisti
Molte piccole isole della Grecia, tra l'Egeo e il mar Ionio, sono finite sul mercato negli ultimi tempi con le stesse motivazioni di Skorpios: troppo alti i costi di manutenzione, soprattutto alla luce della crisi che ha colpito il paese ellenico. Molti benestanti locali preferiscono monetizzare per reinvestire il denaro su mercati più stabili. Così, chi ha denaro a disposizione, può trovare buone occasioni, come St. Athanasios e Trinity. Queste come le altre messe in vendita sono già oggi private, mentre il governo ellenico ha smentito le voci riportate nelle scorse settimane dai giornali britannici di dismissioni pubbliche per alleggerire il disavanzo statale.

Dai Caraibi alla laguna di Venezia
Il fascino dell'isola privata contagia soprattutto le stelle di Hollywood. Tra i primi a indicare la nuova strada è stato Leonardo Di Caprio, che nel 2005 ha acquistato l'isola di Blackadore Caye, 42ettari di terreno, con una spiaggia di sabbia bianca e palme da cocco, nel Belize. Uno sfizio costato 1,75 milioni di dollari per coronare il sogno di un dolce naufragio, proprio lui che è ricordato proprio per l'interpretazione in Titanic. Lo stesso hanno fatto Diana Ross, acquistando Taino nella Polinesia francese (spesa intorno ai 2 milioni di dollari) e Johnny Depp, con Little Halls Pond Cay (alle Bahamas) per un milione e mezzo. L'opportunista bucaniere nella trilogia "I pirati dei Caraibi" ha voluto mostrare di avere un animo verde nella vita reale, annunciando la costruzione di un impianto a energia solare per soddisfare i bisogni energetici del suo paradiso terrestre. Un altro vip sempre in prima linea quando si tratta di delineare nuove tendenze è Richard Branson, che ha messo in portafoglio Necker Islands, atollo nel mar dei Caraibi. L'eccentrico proprietario della Virgin non è, comunque, geloso della sua proprietà: così, quando non può usufruirne personalmente, la concede volentieri in locazione ad amici e conoscenti al prezzo di circa 50mila euro al giorno.

L’articolo continua sotto

Nella foto una Pagani Zonda (Reuters)

Fuoriserie, isole private, elicotteri, mega yacht. Ecco i "gadget" dei «paperoni» del mondo

Una Lamborghini Murcielago gialla da 220mila euro semidistrutta dopo essere piombata su una Bmw

Cantami, o Diva, il grande esodo di Atene dai conti insostenibili (Alinari)

Cantami, o Diva, il grande esodo di Atene dai conti insostenibili

Che lingua, il greco. Bello, musicale, senza tempo. L'incubo del liceo ti folgora all'aeroporto di

Tags Correlati: Aristotele Onassis | Armani | Cinema | Diana Ross | Italia | Jacqueline Kennedy | Leonardo Di Caprio | Mar dei Caraibi | Mel Gibson | Nicolas Cage | Richard Branson | Skorpios | Taino | Virgin | Vladi Private Islands

 

Prima di fare un acquisto di questa portata, è bene non fidarsi delle brochure e fare un sopralluogo di persona: come Nicolas Cage, che ha staccato l'assegno da 2 milioni di dollari per acquistare Little Whale Cay (alle Bahamas) solo dopo aver sorvolato l'isola in elicottero ed essersi assicurato che corrispondeva a quanto pubblicizzato. Stessa prudenza non sembra abbia avuto Mel Gibson, che ha sganciato circa 10 miliardi di dollari per la proprietà di Mago (nelle Fiji), salvo essere trascinato in una causa legale dai discendenti dei nativi dell'isola che ne reclamano la titolarità.

In Italia si ricorda l'acquisto, nel 1989, dell'arcipelago Li Galli da parte di Rudolf Nureyev. Il celebre ballerino russo non fece una piega davanti alla richiesta di 3,2 miliardi di lire e staccò l'assegno per assicurarsi il panorama della costiera amalfitana. Mentre nel 1993 lo scrittore e pensatore maltese Edward De Bono ha acquistato l'isola di Tessera, nella laguna veneziana, rendendola il centro mondiale del "pensiero laterale", sede ancora oggi di frequenti workshop internazionali.

Agenzie specializzate per paperoni in cerca di tranquillità
Negli ultimi anni è cresciuto il numero di agenzie specializzate nella compravendita di isole in tutto il mondo. Come la tedesca Vladi Private Islands, una delle società più importanti del settore, insieme a Bahamas Realty e Coldwell Banker Capricorn Coast Realty. Tutte offrono anche la locazione in esclusiva delle isole, senza interferenze esterne, mettendo a disposizione - solo se richiesto - il personale per garantire un adeguato comfort (dalla ristorazione alla pulizia dei luoghi) durante la permanenza.

Sui siti Internet di questi broker immobiliari si trovano utili motori di ricerca per individuare il posto da sogno in base alla posizione geografica, al prezzo o alle caratteristiche dei luoghi. Così possono "bastare" 980milioni di dollari per portare a casa l'australiana Hicks Island, mentre non si scende sotto i 24 milioni per Santa Cristina, isola veneziana collocata tra Torcello e Burano. Troppi per 67 ettari scarsi di terreno? Niente affatto, secondo la scheda presente sul sito di Vladi Private Islands perché occorre considerare la suggestione del paesaggio e la presenza di una residenza da quattro piani con nove camere da letto (ciascuna con un bagno privato), oltre a una sala grande con annessi servizi igienici. Quanto può bastare per concedersi una follia.

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da