House Ad
House Ad
 

Notizie Asia e Oceania

Alta qualità e tecnologia non bastano più e il Giappone si rilancia con manga e videogames

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 febbraio 2011 alle ore 16:28.

Per rendere competitivi i prodotti giapponesi alta qualità e multifunzione, parole chiave durante il boom economico del secondo dopoguerra, non bastano più. Ora il paese deve riconsiderare e attingere dalla propria sottocultura: manga, anime, videogame o la moda delle metropoli come Tokyo non sono solo fonte d'ispirazione per artisti e appassionati di tutto il mondo, ma prodotti dalle funzionalità uniche, utili per l'innovazione tecnologica. È l'idea sostenuta da Morinosuke Kawaguchi, direttore associato di Arthur D. Litte Japan e docente all'Istituto di tecnologia di Tokyo, nel suo libro sull'ingegneria giapponese moderna ("Neon Genesis of Geeky-Girly Japanese Engineering").

«In tutte le società del mondo ci sono sottoculture e culture alte», spiega Kawaguchi al Sole 24 Ore. «La cultura alta giapponese del wabi-sabi (la bellezza nell'imperfezione e transitorietà), del bushido (la via del guerriero) o delle geisha si conoscono da tempo in occidente, dove evocano esotismi. Ma queste tradizioni seguono un modello di elaborazione elitario, dall'alto al basso. Sono come il percorso dell'alta moda che arriva al prêt-à-porter o dell'informazione imposta dai principali motori di ricerca. Questo sistema è destinato ad appiattire la creatività. Al contrario, le strade di Shibuya, quartiere alla moda di Tokyo, sono il simbolo di una cultura che va dal basso verso l'alto (bottom-up), un percorso 2.0 che continua a rinnovarsi. Alle sue spalle non c'è solo il fascino del design, ma le storie di personaggi che danno valore aggiunto alle manifatture che li rielaborano».

Nella sottocultura giapponese ci sono elementi ricorrenti, come la tendenza a personificare, caratterizzare o rimpicciolire gli oggetti. Punto di forza dell'estetica di questi prodotti è l'aspetto infantile ed effeminato. Nel suo libro Kawaguchi spiega come tradurre queste caratteristiche antropologiche in specifici prodotti industriali. «Alcuni esempi ci sono già - spiega l'autore - basta pensare ai robot giapponesi, creati sul modello umano, alla personificazione degli animali di Hello Kitty o ai musi dei treni superveloci. Ancora, il cupolino della moto Yamaha YZF-R1 è modellato sul Kumadori, un tipo di trucco usato per le maschere del teatro kabuki. La caratterizzazione è un punto di forza di questi prodotti, che serve per il piacere individuale e per soddisfare i gusti di tutti consumatori. Bisogna sfruttarla».

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Arthur D. Litte Japan | Giappone | Hello Kitty | Kumadori | Morinosuke Kawaguchi | Qualità dei prodotti e servizi | Yamaha YZF-R1

 

Insomma, l'espansione del futuro giapponese dipende soprattutto dall'uso strategico della sua cultura "infantile e femminile", e popolare, contrapposta a quella "matura e maschile" dell'occidente. Un modello competitivo che può ispirare altri paesi asiatici. «La prima cosa che hanno fatto i giapponesi diventati ricchi è stata quella di rincorrere il lusso sfrenato», conclude Kawaguchi. «La generazione successiva, che non ha conosciuto la povertà perché nata nello sfarzo, è progressivamente diventata "erbivora", ha perso la fame di innovazione. In Cina c'è già una classe di bambini viziati chiamati i "piccoli imperatori" che imitano i giapponesi e rischiano di rammollirsi come loro. Se non si creano modelli alternativi parte del declino giapponese rischia di ripetersi anche qui».

Shopping24

Da non perdere

L'esempio di Baffi e Sarcinelli in tempi «amari»

«Caro direttore, ho letto (casualmente di fila) i suoi ultimi tre memorandum domenicali. Da

L'Europa federale conviene a tutti

Ho partecipato la scorsa settimana a Parigi a un incontro italo francese, dedicato al futuro

Non si può privatizzare la certezza del diritto

In questa stagione elettorale, insieme ad un notevole degrado, non solo lessicale, ma anche di

Le sette criticità per l'economia Usa

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Stati Uniti e per quella globale, inevitabilmente

Sull'Ilva non c'è più tempo da perdere

La tensione intorno al caso dell'Ilva non si placa. Anzi, ogni giorno che passa – nonostante i

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da