Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 aprile 2011 alle ore 13:38.

My24
Mauro Galeazzi (Lega Nord), assessore con deleghe all'Urbanistica, Commercio e Personale del comune di Castel Mella, Brescia, nella foto presa dal sito ufficiale del comune (Ansa)Mauro Galeazzi (Lega Nord), assessore con deleghe all'Urbanistica, Commercio e Personale del comune di Castel Mella, Brescia, nella foto presa dal sito ufficiale del comune (Ansa)

Tangenti in cambio di favori per autorizzare la costruzione di un centro commerciale, in un'area protetta da vincolo ambientale. Due assessori della Lega Nord sono stati arrestati nel Bresciano.

Gli assessori sono quello all'Urbanistica e Lavori pubblici del Comune di Castel Mella, Mauro Galeazzi, 48 anni, e Marco Rigosa, 45 anni, capo ufficio tecnico del Comune di Castel Mella e assessore ai Lavori pubblici a Rodengo Saiano; Comune che, però, a quanto si è saputo, è estraneo alle indagini.

I due assessori, entrambi in giunte di centrodestra, sono della Lega Nord. I due sono accusati di aver intascato una tangente da 22mila euro per ammorbidire i controlli per la realizzazione di un centro commerciale. Con loro sono stati arrestati Andrea Piva, 36enne di Rodengo Saiano, geometra, libero professionista e Antonio Tassone, 68 anni di Lumezzane, imprenditore.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi