Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 maggio 2011 alle ore 10:04.

My24

Una prova preliminare di lettura da svolgere «il prima possibile» e comunque entro il tempo massimo di due minuti: è partita così ieri la seconda giornata di prove Invalsi dedicate all'italiano in seconda e quinta elementare. La prova preliminare, 40 domande, è stata svolta solo dai bambini della seconda classe, a cui è stato chiesto di leggere una determinata parola, tipo «fungo, zebra, fontana», e di scegliere la figura corrispondente fra quattro disegni.

La prova di italiano in seconda primaria
Agli studenti di seconda è stata poi somministrata la prova vera e propria di italiano, strutturata, come lo scorso anno, in due parti. Ma con una novità: il tempo a disposizione che è aumentato, passando da 35 minuti a 45 minuti. Nella prima parte del test, quello dedicato alla lettura e alla comprensione del testo, è stato proposto il brano «Il leone che voleva amare», tratto dall'opera omonima di Giles Andreae e David Woitowycz, a cui sono seguite 18 domande. La seconda parte della prova consisteva invece nella soluzione di due esercizi. Nel primo sono state proposte alcune coppie di parole, tipo «asino-somaro, prima-dopo», ed è stato chiesto all'allievo di indicare se le due parole volessero dire la stessa cosa o il contrario. Nel secondo esercizio, è stato chiesto di collegare con una freccia due parti di cinque distinte frasi. Esempi: «Il sole - da collegare a - è sparito dietro le nuvole», «la maestra - da colegare a - ha scritto i compiti sulla lavagna».

La prova di italiano in quinta primaria
Strutturata in due parti anche la prova di italiano somministrata in quinta elementare, e anche qui si è deciso di dare più tempo ai ragazzi: 75 minuti, invece di un'ora come accaduto lo scorso anno. Per la prima parte della prova, sono stati scelti due brani, «I quattro veli di Kulala», tratto dal libro di Stefano Benni, «Il bar sotto il mare», e l'articolo «Australia, le tartarughe salvate dai ragazzini». Il secondo step del test è stato un "esamino" di grammatica. Tra le domande proposte agli alunni, la richiesta di dove metterebbero la lettera h in una griglia di due frase e di inserire i segni di punteggiatura mancanti in una frase.

Commenta la notizia