Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 23 novembre 2011 alle ore 10:54.

My24

Si riduce di 17 punti percentuali l'acconto d'imposta per l'Irpef, il prelievo sulle persone fisiche da versare entro mercoledì 30 novembre, quale acconto su quanto dovuto per l'anno d'imposta 2011. Ne dà notizia il Dipartimento delle Politiche fiscali, segnalando l'avvenuta firma del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri in data 21 novembre 2011. Il provvedimento è in corso di pubblicazione.

Le indicazioni per il pagamento

«Di conseguenza - precisa il comunicato del Dipartimento - l'acconto Irpef dovuto entro mercoledì 30 novembre ammonterà all'82% anziché al 99 per cento. La differenza sarà versata a giugno del 2012. Ai contribuenti che hanno già effettuato il pagamento dell'acconto nella misura del 99% spetta un credito d'imposta pari alla differenza pagata in eccesso, da utilizzare in compensazione con il modello F24 (articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241)».

Per chi fa il 730

Per dipendenti e pensionati che utilizzano il modello 730 e quindi si avvalgono dell'assistenza fiscale, «i sostituti d'imposta tratterranno l'acconto applicando la nuova percentuale dell'82 per cento. Qualora sia stato già effettuato il pagamento dello stipendio o della pensione senza considerare tale riduzione, i sostituti d'imposta provvederanno a restituire nella retribuzione erogata nel mese di dicembre le maggiori somme trattenute».

Se i sostituti d'imposta non sono in grado di riconoscere la riduzione dell'acconto sulle retribuzioni erogate nel mese di dicembre 2011, dovranno comunque restituire le maggiori somme trattenute nella retribuzione successiva.

Commenta la notizia