Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 11 agosto 2012 alle ore 17:43.

My24

Cinquantatre provvedimenti attuativi previsti, sette attuati. È questo il bilancio del decreto di liberalizzazioni Cresci-Italia (1/2012, convertito dalla legge 27/2012), a otto mesi dall'inizio dell'azione dell'Esecutivo Monti. Un decreto con disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività. Con questo dossier Il Sole 24 Ore esamina nel dettaglio a che punto è l'attuazione delle riforme varate dal Governo del professor Mario Monti.

Entro il 2012 il decreto sulle attività economiche per le quali serve ancora l'autorizzazione
Entro fine anno dovrà essere varato un Dpr sulle attività economiche per le quali serve ancora autorizzazione. Entro il 25 settembre dovrà essere messo a punto il Dm, Svluppo sulla dematerializzazione anti-frode dei contrassegni assicurativi.

Le date passate senza novità
Molte date per l'attuazione sono passate senza novità. Come, per esempio, il decreto Sviluppo con le nuove modlità di calcolo del prezzo medio dei carburanti, scduto il 24 maggio 2012. Manca, poi, il Dpcm per individuare la sede dell'Autorità dei Trasporti. Nessuna scadenza risulta nel provvedimento per il Dm Giustizia sul Piano carceri con capitali privati o per la Comunicazione di noleggio occasionale tra privati di imbarcazioni di competenza del ministero delle Infrastrutture. (N.Co.)

Commenta la notizia