Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 novembre 2012 alle ore 08:42.

My24

Un taglio del cuneo fiscale da realizzare in maniera selettiva e progressiva, attraverso un'operazione in due tappe: riduzione dello 0,50 per cento nel 2013, e di un punto nel 2014. Si parte da una dote di un miliardo, destinato in priorità alle famiglie e al lavoro dipendente. Un'altra dote, sempre da un miliardo, sarà invece interamente destinata al sociale: priorità al sostegno dei non autosufficienti. Sono queste le indicazioni di massima su cui si stanno muovendo Governo e maggioranza per modificare la legge di stabilità. Maggioranza che appare divisa: Brunetta (Pdl) insiste sul raddoppio delle risorse per detassare la produttività. Baretta (Pd) è invece a favore di interventi prioritari sul lavoro dipendente.
Per il Centro studi Confindustria, intanto, sono positivi i segnali di agosto, ma sulla ripresa dell'economia le turbolenze non sono ancora finite: prima fra tutte, rimane l'incognita del voto.
Servizi u pagina 4

TAG: Imprese, PDL, Pd

Shopping24

Dai nostri archivi