Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 27 novembre 2012 alle ore 19:23.

My24

C'è un insolito fermento sulla nascita delle startup. Il tema, oltre ad aver conquistato un pezzo importante del decreto Sviluppo ora all'esame del Senato, è al centro di eventi e convegni che si susseguono a ritmi forsennati. L'ultimo si è svolto all'Università Tor Vergata di Roma e ha visto come protagonista Divya Narendra, Ceo di SumZero, noto anche per aver ricevuto un risarcimento milionario, insieme ai fratelli Winklevoss, da Marck Zuckerberg, fondatore di Facebook.

La vicenda è stata ben raccontata nel film "The Social Network", mentre la storia di SumZero è tutta nelle parole di Narendra che non lesina consigli su come avviare e consolidare una startup. La crisi economica internazionale rende particolarmente attuale l'oggetto e la "mission" del social network che si rivolge a investitori professionisti. Durante il seminario, organizzato dall'Associazione laureati della facoltà di Economia dell'Università di Roma Tor Vergata, SumZero è stato illustrato come un'opportunità di acquisire informazioni preziose da fonti indipendenti.

Al momento i membri della community, a livello mondiale, sono circa ottomila, in Italia ancora poche decine. SumZero propone uno scambio di informazioni su progetti e investimenti, con un team di investitori che deve passare un vaglio preventivo di provata affidabilità e trasparenza. L'obiettivo per Narendra, ora, è fare nuovi proseliti in Italia.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi