Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 gennaio 2013 alle ore 16:05.

My24

L'ex ministro dell'Economia del governo Berlusconi Giulio Tremonti capolista nel Lazio al Senato. Anche Lega Nord - 'Lista Tremonti 3L' ha presentato oggi alla Corte d'Appello di Roma le liste dei candidati di Camera e Senato per le prossime elezioni politiche. A guidare i candidati alla Camera la giornalista del Tg1 Laura Santarelli seguita da Marco Roda, Antonio Lattanzio, Silvia Bertini e Giorgio Cavalli.

Per Palazzo Madama in corsa dopo il capolista Tremonti l'avvocato Francesco Valsecchi, Luigi Evangelista, Elisabetta Aleandri e Massimiliano Bonuzzi. Secondo quanto si apprende dai rappresentanti leghisti che hanno depositato le liste, Tremonti sarà capolista al Senato per 'Lega-3L' anche in Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio e le altre regioni del centrosud. Calderoli sarà capolista al Senato in Lombardia e Massimo Bitonci in Veneto. Alla Camera non correrà Roberto Maroni. I capilista saranno Salvini, Giorgetti, Fava, Matteo Bragantino (Veneto 1), Marcolin (Veneto 2).

Cota si presenta alla Camera in Piemonte, resta governatore
«Guiderò le liste della Lega Nord alla Camera in Piemonte ma abbandonerò la Regione, resterò a fare il presidente fino alla fine del mandato». Lo sottolinea il governatore piemontese Roberto Cota che aggiunge: «Ritengo però giusto, in un momento così importante, mettere la mia faccia a sostegno delle liste della Lega, anche perché sono il segretario nazionale della Lega Nord Piemont ed ho in tal senso una precisa responsabilità politica».

«Aggiungo che la candidatura ha l'obiettivo di rafforzare il difficilissimo impegno in Regione - prosegue Cota - prima di tutto, perché è a favore del progetto politico Euroregione del Nord che consentirebbe ai piemontesi di trattenere il 75% delle entrate tributarie sul territorio».

Niente liste all'estero
La 'Lega Nord 3-L' è orientata a non presentare proprie liste all'estero. Il centrodestra correrebbe solo con il simbolo 'Il Popolo della Libertà Centrodestra Italianò. La legge elettorale riserva 12 seggi per deputati esteri e 6 seggi per senatori esteri. La scelta del centrodestra di varare un'unica lista potrebbe rivelarsi decisiva in particolare nella circoscrizione Asia-Africa-Oceania dove la legge assegna un solo deputato e un solo senatore

Sassate al Maroni point bergamasco
Intanto, «il Maroni Point di Bergamo é stato preso a sassate dai soliti 'democraticì». Lo ha reso noto lo stesso Roberto Maroni su Twitter, «Avanti tutta, nessuna paura di questi poveri pirla», ha commentato il segretario della Lega.

Commenta la notizia