Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 01 marzo 2013 alle ore 22:56.

My24

Il certificato energetico è diventato ormai un documento obbligatorio per chiunque voglia vendere la propria casa o ottenere i benefici fiscali per i lavori legati al risparmio energetico o i contributi del conto termico. Dal 28 dicembre è venuta meno anche l'ultima possibilità per il venditore dell'immobile di evitare il certificato, autocertificando la classificazione del bene nella classe più bassa, la G.

Ma la diagnosi energetica si sta anche lentamente affermando come strumento di orientamento del mercato immobiliare, perché offre agli acquirenti e ai locatari un elemento in più di valutazione dell'immobile.

Inoltre a breve saranno in vigore i requisiti per i certificatori: è infatti appena stato approvato il decreto che fissa i titoli di studio e la formazione necessaria per accedere a questa nuova professione. Sul Sole 24 Ore in edicola il 4 marzo una guida su novità, procedure, normativa.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi