Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 18 maggio 2013 alle ore 12:09.

My24

«Ha ragione il costituzionalista Giovanni Guzzetta: pensare a una riformina del Porcellum sarebbe un errore. Serve una riforma complessiva del sistema istituzionale». A dirlo il coordinatore del Pdl Sandro Bondi, che spiega: concentrarsi solo sull'attuale legge elettorale «significherebbe ricadere immediatamente in un dibattito già visto e deprimente intorno ai singoli interessi di partito, rinunciare alla possibilità che questa legislatura vari finalmente una riforma organica delle nostre istituzioni».

Porcellum rinviato alla Consulta
Proprio ieri la Casazione ha trasmesso alla Corte costituzionale gli atti relativi a un ricorso contro il Porcellum. Tra i punti contestati il premio di maggioranza senza una soglia minina e l'abolizione delle preferenze. Con l'attuale sistema elettorale che prevede liste bloccate, infatti, all'elettore viene sottratta la possibilità di poter scegliere l'eletto

Il Pdl ha aperto a ritocchi light
Intanto aumentano le possibilità di mandare in soffitta almeno una parte del Porcellum e, come vuole Enrico Letta, assicurarsi che non si torni a votare con la legge 'porcata'. Il Pdl - dopo le resistenze inziali - avrebbe aperto a 'ritocchi light', ma mettendo subito in chiaro - destinatario del messaggio il Pd, che mira al ritorno del Mattarellum - di non essere disponibile ad andare oltre, se non nel quadro di una riforma organica da collegare alle modifiche costituzionali.

Mercoledì nella mattinata ne parleranno governo e partiti di maggioranza, nel secondo vertice convocato dall'insediamento di Letta a palazzo Chigi e che avrà all'ordine del giorno proprio le riforme: ci sono da individuare le convergenze sui punti da modificare e di conseguenza decidere il percorso. Poi il ministro Gaetano Quagliariello si presenterà davanti alle commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato e subito avvierà il giro di incontri con le forze politiche per sondare il terreno. L'obiettivo, viene spiegato, é di procedere a passo spedito in Parlamento.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi