Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 settembre 2013 alle ore 18:43.

My24
Luigi Gubitosi (Fotogramma)Luigi Gubitosi (Fotogramma)

«I direttori di testata avranno la piena libertà editoriale su come utilizzare il videomessaggio di Berlusconi» nel quale presumibilmente potrebbe essere annunciata la fine del governo Letta, oggi apparentemente allontanata dal vicepremier Alfano. Lo ha detto il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi, intervenendo al videoforum di 'Repubblica.it'.

A questo proposito ieri è stata lanciata una petizione da Gianfranco Mascia su Change.org, che ha già raccolto quasi 25.000 firme, per chiedere all'Agcom di impedire che la Rai trasmetta l'annunciato video di Berlusconi. Gubitosi ha però assicurato che «ci porremmo il tema che tutto sia fatto secondo le disposizioni di legge, in fatto di pluralismo e informazione».

«L'Agcom voglia avvertire subito i dirigenti della Rai - si legge nel testo della petizione - che si preparino a rispedire al mittente la videocassetta che, si dice, il pregiudicato Berlusconi avrebbe già pronta. In quanto non esiste obbligo alla trasmissione del messaggio, perché tale obbligo vale solo quando si tratti di messaggi di pubblica utilità e la richiesta arrivi dalle principali cariche istituzionali. E si tratterebbe proprio di appropriazione indebita del servizio pubblico nel caso, come l'ultima volta ha fatto, anche la Rai mettesse a disposizione lo spazio di un bene pubblico, pagato con il canone di noi cittadini, per il messaggio di un pregiudicato».

Commenta la notizia