Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 novembre 2014 alle ore 16:24.
L'ultima modifica è del 30 novembre 2014 alle ore 17:07.

My24

In questo fine settimana in Svizzera si vota su tre quesiti che fanno molto discutere: iniziativa Ecopop sull'immigrazione, forfait fiscali, oro della Banca nazionale. I sostenitori di Ecopop chiedono una forte limitazione dell'immigrazione, nel nome della sostenibilità ambientale. Tutti i maggiori partiti elvetici si oppongono e altrettanto fanno le associazioni economiche, che sottolineano anche le esigenze delle imprese in tema di manodopera.

A sostenere l'iniziativa contro i forfait fiscali è un raggruppamento di sinistra, contrari i partiti di centro e di destra. I forfait sono in pratica le tassazioni agevolate accordate da molti Cantoni elvetici ai super abbienti che decidono di risiedere in Svizzera. Una disparità eccessiva secondo i sostenitori dell'iniziativa, una misura ragionevole e utile per chi si oppone all'iniziativa. Gli oppositori sottolineano anche che, in caso di vittoria del sì, molti super ricchi potrebbero decidere di lasciare la Confederazione, con danno per le casse pubbliche.

L'iniziativa sull'aumento delle riserve in oro (ad almeno il 20% degli attivi totali della Banca nazionale svizzera) è sostenuta da alcuni esponenti dell'Udc, partito della destra populista. Il vertice del partito non è d'accordo. Tutti i maggiori partiti elvetici si oppongono all'iniziativa, indicando i rischi in caso di vittoria del sì: limitazione dell'autonomia della Banca nazionale, aumento del prezzo dell'oro sui mercati internazionali e quindi degli oneri per gli acquisti, apprezzamento eccessivo del franco visto che la Bns non avrebbe più mezzi sufficienti per frenare la valuta elvetica. I sondaggi indicano il prevalere del no su tutti e tre i quesiti, ma gli indecisi sono ancora molti e sui risultati finali c'è incertezza.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi