Italia

Sei cose da non perdere sulla super-eclissi di questa notte

tra domenica e lunedì

Sei cose da non perdere sulla super-eclissi di questa notte

Grande spettacolo nella notte fra oggi, 27 settembre, e lunedì. Al gran teatro del cielo, ingresso gratuito, si rappresenta una splendida eclissi di Luna, nuvole permettendo. Si vede senza pagare nulla, è uno dei grandi spettacoli della natura, ma l'orario di rappresentazione è un po' scomodo. Si inizia dopo le ore 2 di lunedì mattina, la bella e splendente Luna piena inizierà a oscurarsi, poi alle 4. 11 circa avremo l'inizio della vera e propria eclissi totale che finirà alle 5:23. Ecco sei cose da tenere a mente

1)Spettacolo lungo quindi rispetto alle eclissi di sole che durano in genere meno di 10 minuti, grazie al fatto che l'ombra che la Terra proietta verso la Luna è piuttosto ampia, una sorta di lungo tunnel che il nostro satellite deve percorrere per riemergere nella zona in cui è di nuovo completamente illuminato dal Sole, dopo le ore 6 in questo caso.

2)L'eclissi è un fenomeno del tutto naturale e semplice, dovuto alla geometria del sistema Sole, Terra, Luna. Quando i tre corpi si trovano allineati in quest'ordine la luce del Sole può essere bloccata dalla Terra e quindi abbiamo un'eclissi di Luna, eclissi vuole infatti dire proprio mancanza. Dato che la Luna ruota attorno alla Terra uno potrebbe chiedersi, giustamente, perché le eclissi di Luna non avvengono ogni mese. E' molto semplice: Sole, Terra e Luna hanno orbite inclinate fra di loro. Nelle scuole si dimostra facilmente mettendo un bel pompelmo sopra un tavolo, il Sole, un po' distante si mette una noce, la Terra, e vicino a lei una piccola pallina di carta stagnola, la Luna, la pallina non resta sul tavolo ma gira attorno alla noce andando ora sopra ora sotto al tavolo, in 29 giorni. Quindi le eclissi si possono avere solo quando i tre corpi sono allineati, tutti e tre sul tavolo nel nostro esempio, e questo avviene solo attorno agli equinozi di primavera e autunno.

3) Ma veniamo al fatto che questa eclissi sarà anche “super”, come annunciato oramai da giorni e settimane assieme alle consuete profezie di catastrofi dovute al fatto che la Luna diventerà “del colore del sangue”.

4)Lasciando da parte le stupidaggini questa eclissi sarà effettivamente un po' particolare, dato che la Luna sarà molto vicina a noi, e quindi la vedremo un po' più grande, circa il 14% in più. Il nostro satellite infatti ci gira attorno in un orbita ellittica, e non circolare, e quindi a volte è più vicino altre più lontano La sua distanza da noi varia fra i 356.410 e i 406.740 chilometri. Avendo quindi in questi giorni più superficie illuminata, rispetto a noi beninteso in quanto più vicina, sarà anche più luminosa, ma per accorgersene occorre aver visto altre volte la Luna piena con attenzione. Si può fare comunque anche all'incontrario, ossia guardarla questa volta e poi fare il confronto nei prossimi mesi, oltretutto il nostro satellite è sempre uno spettacolo bellissimo da ammirare.

5) Resta il colore rosso, in realtà fra il rosa scuro e l'arancio, ce la Luna assumerà durante la totalità, fra le 4 e le 5 di lunedì mattina. Anche questo è un fenomeno molto semplice e bellissimo da vedere. La luce del Sole impatta sulla Terra che con la sua ombra, durante le eclissi di Luna, copre il nostro satellite. Se non ci fosse l'atmosfera terrestre la Luna sparirebbe del tutto dal cielo, ma grazie proprio all'aria che ci circonda, per un solo centinaio di chilometri, la luce solare viene diffusa, come fa la nebbia, e ricade sulla faccia della Luna, con una lunghezza d'onda leggermente diversa, dato che il passaggio in atmosfera vira la luce da bianca a rossastra.

6)Quindi niente sangue nè sventure, tutto normale per un fenomeno fra i più belli del cielo, che può avvenire anche due volte l'anno, in primavera e autunno. Con la cosiddetta super luna abbiamo eclissi circa ogni 30 anni, ma anche le altre sono bellissime. Chi non volesse poi alzarsi alle 4 di mattina, potrà sicuramente vederla in rete a ore meno antelucane mentre se qualcuno devesse alzarsi apposta e, maledizione, fosse nuvolo, può sintonizzarsi sul canale Nasa che trasmetterà l'eclissi.

© Riproduzione riservata