Italia

Anche General Electric sceglie l’Italia. E investe 600 milioni di…

la firma

Anche General Electric sceglie l’Italia. E investe 600 milioni di dollari

General Electric investirà 600 milioni di dollari in Italia. Il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, come anticipato dal Sole 24 Ore, ha firmato oggi a Firenze un accordo in tal senso con i vertici della multinazionale statunitense. È stato lo stesso presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a incontrare questa mattina presso la prefettura di Firenze il Ceo di General Electric, Jeff Immelt, presente il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Luca Lotti. Un incontro che è servito a prepare la firma degli accordi sui nuovi investimenti del colosso americano in Italia. Gli investimenti di Ge, spiegano fonti di governo, vanno inquadrati nell'ambito del recupero della attrazione di capitali e investimenti internazionali in Italia, dopo Cisco e Apple nelle ultime settimane

Ge investe 600 milioni su polo Toscana, avrà 500 ingegneri
L’investimento da 600 milioni di dollari complessivi nell'arco di un quinquennio vedrà impiegate 500 ingegneri e si pone come obiettivo l'aumento del 50% degli attuali volumi produttivi. Sono i numeri di Progetto Galileo, un centro di eccellenza mondiale per lo sviluppo di turbine e compressori nel settore oil & gas da creare in Toscana. Il progetto prevede la concentrazione di tutte le fasi di realizzazione, dalla progettazione all'industrializzazione, attraverso una partnership pubblico-privata. Il protocollo d'intesa è stato firmato oggi pomeriggio alla presenza del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, il presidente e ad di General Electric Jeff Immelt. Un altro protocollo di intesa prevede investimenti da parte di Ge Avio, produttrice di componenti e motori per aerei civili e militari, in Piemonte, Puglia e Campania per 200 milioni di euro.

Il protocollo di intesa tra Sace e Ge Oil & Gas
Contestualmente, è stato anche siglato un protocollo di intesa tra Sace e Ge Oil & Gas - Nuovo Pignone per sostenere le esportazioni dell'azienda, leader nella fornitura di tecnologie e servizi nel settore oil & gas. Il protocollo prevede che Sace supporti le esportazioni di Ge Oil & Gas per un ammontare che si stima possa raggiungere i 6 miliardi di dollari per il triennio 2016-2018 per progetti nei vari continenti, in particolare America Latina, Nord Africa, Africa Sub Sahariana, Medio Oriente e Asia. Il protocollo siglato da Ge Oil & Gas rappresenta una prima intesa tra tutti i soggetti firmatari ed ha lo scopo di verificare la fattibilità, anche in termini di co-finanziamento, del progetto stesso.

Immelt (Ge): forte impegno a investire in Italia
«Ge opera in Italia da circa 100 anni - ha detto Jeff Immelt che stamane aveva incontrato a Firenze il premier Matteo Renzi - e la tappa di oggi conferma il nostro forte impegno ad investire e far crescere il nostro business in questo paese. L'intesa di oggi è la riprova delle elevate competenze della forza lavoro locale e rafforza ancora di più la ricerca e lo sviluppo in Italia di tecnologie innovative nel settore oil & gas destinate a tutto il mondo».

© Riproduzione riservata