Italia

Renzi: entro giugno una mano alle partite Iva. Un decreto per…

#matteorisponde

Renzi: entro giugno una mano alle partite Iva. Un decreto per l’Isee

«Sì al sostegno per le partite Iva: tra maggio e giugno con un provvedimento sulla competitività cercheremo di dare una mano più forte alle partite Iva». Lo ha detto il premier Matteo Renzi nel #matteorisponde, filo diretto con gli utenti Twitter e Facebook nel corso della diretta streaming #matteorisponde.

A chi gli ha domandato conto del provvedimento per far sì che le pensioni d'invalidità non siano più calcolate come reddito ha replicato che «in questi giorni» arriverà il decreto per sistemate la situzione dell’Isee con l’Inps. Poi ha assicurato: «Ragioneremo sulla deducibilità dell'Imu alle imprese, ma mi pare che sulla questione delle tasse alle imprese passi avanti se ne siano fatti». Il premier ha promesso inoltre una accelerazione sul decreto attuativo del Foia (il “Freedom of Information Acts”, ovvero le norme che regolano il diritto di accesso all'informazione). Ha spiegato che «abbassare l'Iva in questo momento non è la priorità». E ha ipotizzato per la prossima settimana la nomina del nuovo ministro per lo sviluppo economico. Casella rimasta vacante dopo le dimissioni di Federica Guidi a fine marzo.

Renzi: forse già domani decreto attuativo del “Foia”
Il decreto attuativo del Foia «speriamo di farlo già domani al Consiglio dei ministri oppure la prossima settimana» ha detto il premier Matteo Renzi nel corso della diretta “Matteo risponde”. Già in una precedente diretta Renzi si era detto disponibile a rivedere il testo del decreto, che aveva ricevuto molte critiche nel merito da parte degli addetti ai lavori. Dopo il varo in Cdm, il decreto ha ricevuto i pareri delle commissioni parlamentari. E ora è atteso in Consiglio dei ministri per l'approvazione definitiva.

«Contro corrotti regole dure ma pronti far di più»
Nella diretta streaming Renzi ha spaziato su molti argomenti. Tra questi la corruzione. A chi gli chiede regole più dure il premier ha risposto: «Noi ci siamo, non abbiamo paura. Non è mai troppo quello che si fa, siamo pronti a dare una mano, non solo alle amministrazioni locali». E ha aggiunto: «Regole dure le abbiamo già fatte ma sempre pronti a fare di più». Lo ha detto ammonendo però a non cadere nelle generalizzazioni: «Ogni volta che esce una storia di corruzione mi indigno - ha detto ma è fondamentale riconoscere che ci sono distinzioni da fare tra intere categorie e singoli».

«Su unioni civili, fiducia probabile alla Camera»
Renzi ha ricordato inoltre che «il 9 maggio inizia il voto sulla legge sulle unioni civili». E ha aggiunto: « Se mettiamo la fiducia, cosa non sicura ma possibile, forse probabile, tra l'11 e il 12 maggio sara' il giorno in cui verra' approvata definitivamente la legge».

Pensioni d’invalidità, «a giorni» il decreto per l’Isee
Quando il decreto per sistemare la situazione dell'Isee con l'Inps? «In questi giorni». Renzi ha risposto così, nel corso della diretta #Matteorisponde, a chi gli ha chiesto del provvedimento per far sì che le pensioni d'invalidità non siano più calcolate come reddito.


© Riproduzione riservata