Italia

Di Maio: «Pizzarotti ha nascosto l’avviso di garanzia per tre…

Il caso parma

Di Maio: «Pizzarotti ha nascosto l’avviso di garanzia per tre mesi»

Ansa
Ansa

«La questione di Parma non ha nulla a che vedere con questioni personali, abbiamo solo applicato il regolamento sulla trasparenza, perché c'era stato nascosto un avviso di garanzia grave per tre mesi». Lo ha detto il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S), ai microfoni di SkyTg24, commentando la sospensione del sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, indagato per abuso d’ufficio per le nomine al Teatro Regio.

Il M5S ha applicato una regola
Nel caso del sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, il Movimento 5 Stelle, ha spiegato Di Maio, «ha semplicemente applicato una regola. Un avviso di garanzia nascosto per tre mesi è un dato inconfutabile. Abbiamo applicato una regola, perché il Movimento 5 Stelle è il Movimento 5 Stelle e non il Pd».

Commentare i messaggi su Whatsapp è una cosa di cattivo gusto
«Siamo rappresentanti delle istituzioni, non dell'asilo Mariuccia: commentare messaggi su Whatsapp è una cosa di cattivo gusto e tra l'altro da quei messaggi si capisce che ci eravamo sentiti», ha detto Luigi Di Maio, in diretta su SkyTg24, rispondendo a Federico Pizzarotti, sindaco di Parma sospeso dal Movimento 5 Stelle.

Su Nogarin ancora nulla di deciso
Il caso Pizzarotti e quello Nogarin «sono molto diversi», ha spiegato Luigi Di Maio in diretta a Skytg24: «Su Nogarin non abbiamo ancora deciso», ma «è stato trasparente». L'inchiesta su Federico Pizzarotti, invece, «è stata nascosta per tre mesi». In quanto all'accusa mossa da Pizzarotti di trascurare i rapporti con gli amministratori locali, il vice presidente della Camera sottolinea: «Ci sono sindaci che non ho mai avuto modo di incontrare, non credo ci siano separazioni in casa per questo».

Raggi: c’è stato un problema di trasparenza
La candidata sindaco di Roma del M5s Virginia Raggi ha risposto così, a margine di un tour nel quartiere Tor Sapienza, a chi le chiedeva un commento sul caso Pizzarotti: «Il punto è molto chiaro e credo il blog l'abbia spiegato chiaro. C'è stato un problema di trasparenza nei confronti soprattutto dei cittadini. Per cui Pizzarotti questa situazione la conosceva da tempo e purtroppo non l'ha resa nota».

© Riproduzione riservata