Lifestyle

Dossier Euro 2016: l'Albania stende la Romania e spera

Dossier | N. 34 articoliEuropei di calcio Francia 2016

Euro 2016: l'Albania stende la Romania e spera

  • –a cura di Datasport
Gianni De Biasi (Reuters)
Gianni De Biasi (Reuters)

Allo Stade de Lyon, nella terza gara del Girone A di Euro 2016, l'Albania supera 1-0 la Romania trovando la prima, storica vittoria in una fase finale. In una gara combattuta con grande generosità atletica da ambo le parti la spunta la nazionale albanese grazie alla rete di Sadiku al 44’. De Biasi, ora, può addirittura sperare in una clamorosa qualificazione: servirà aspettare l'esito degli altri gironi per aspirare ad un posto tra le quattro migliori terze.   La Romania si schiera con il 4-2-3-1 ed in avanti Stanciu, Stancu e Popa a supporto di Alibec. L'Albania, che deve fare a meno dello squalificato Kukeli, risponde con il 4-3-2-1 ed affida l'attacco alla coppia Lila-Lenjani in appoggio a Sadiku. Primo tempo vivace e caratterizzato da notevole carica agonistica. E' la Romania a condurre la gara cercando più volte di sbloccare il risultato mentre decisamente più timida in fase offensiva appare la compagine albanese. Al 3’ ci prova Stanciu con un destro da fuori area ma la sfera termina alta sopra la traversa. Poco dopo anche Hoban va alla conclusione ma Berisha si oppone in due tempi. All’8’ è Stancu, con un’improvvisa botta al volo dal limite, ad impegnare il portiere laziale alla provvidenziale respinta.    Il turno del centravanti rumeno Alibec arriva al 14’ quando si libera sulla trequarti di Ajeti e conclude di poco alto con il sinistro. Pian piano l’Albania riesce a trovare la forza di reagire proponendosi in attacco con più coraggio ma peccando di precisione in due clamorose occasioni: al 23’, solo ad un passo dalla linea di porta, Lenjani spara incredibilmente alto; al 36’ è invece Basha da posizione ghiottissima a concludere alto col destro. Al 44’ arriva però il beffardo vantaggio della formazione albanese che passa grazie ad un colpo di testa di Sadiku, su assist di Memushaj, che batte a pallonetto Tatarusanu, complice con un'improbabile uscita dai pali. Senza ulteriori sussulti si va così al riposo sul parziale di 1-0 in favore dell’Albania.   Gioco sempre duro e senza complimenti anche nella ripresa. La Romania tradisce le attese e si presenta in campo poco convinta ed incapace di contenere la maggior aggressività degli avversari. Memushaj sale in cattedra e trascina con coraggio in avanti i suoi cercando più volte la conclusione sebbene senza troppa fortuna. Sul versante opposto la Romania, con gli inserimenti di Torje ed Andone, riesce a trovare un po’ più di spregiudicatezza ed incisività in attacco ma senza però riuscire a pungere. I ragazzi di De Biasi contengono a dovere le sfuriate avversarie e riescono così a strappare la preziosa vittoria per 1-0. Clamorosa disfatta per la Romania che si attesta quarta in classifica ed è automaticamente fuori dal torneo. Terza invece l’Albania che per conoscere la sua sorte deve attendere anche i risultati delle altre nazionali.