Lifestyle

Dossier Daniele De Rossi cerca il miracolo domani contro la Germania

Dossier | N. 34 articoliEuropei di calcio Francia 2016

Daniele De Rossi cerca il miracolo domani contro la Germania

Daniele De Rossi (Afp)
Daniele De Rossi (Afp)

Ci crede ancora, sempre, fino alla fine, fino all'ultimo istante. Sta lavorando duramente, Daniele De Rossi, per cercare il miracolo, cercare cioè di essere in campo domani, qui a Bordeaux, contro la Germania campione del mondo. Quell'assenza che sembrava cosa fatta appena 48 ore fa, ora è un po’ meno sicura. Perché Capitan Futuro contro i tedeschi vuole esserci a tutti i costi: c'è la grinta del leader, in questo folle desiderio che va contro ogni logica; ma c'è anche la consapevolezza che quella di domani potrebbe essere la sua ultima grande occasione in azzurro, a chiudere una parabola che proprio nella notte mondiale di Berlino di dieci anni fa ha trovato il suo apogeo.

Quella notte Daniele fu uno degli infallibili rigoristi azzurri contro i transalpini, proprio lui che di quella squadra era il talento in erba e che quella squadra aveva pure tradito, facendosi espellere per una gomitata tanto assurda quanto ingenua nella seconda gara del girone di qualificazione, contro gli Stati Uniti. Suturata quella ferita con quel rigore, De Rossi in Nazionale ci ha poi messo sempre il cuore e la faccia: suo il gol alla Francia che sembrò far riemergere dalla palude l'Italia di Donadoni a Euro2008; sua la rete al Paraguay che sembrò evitare l'immediato tracollo della spedizione azzurra in Sudafrica, sotto la guida di un Lippi che fallì il ritorno alla guida di Azzurra; sua, anche la disponibilità data a Prandelli a giocare come difensore centrale in quella difesa a 3 che, bloccando la Spagna sull'1 a 1 all'esordio, ci diede coraggio e fiducia per divenire vicecampioni d'Europa nel 2012. Suo, infine, uno dei volti più cupi al rientro dalla fallimentare spedizione a Brasile2014. Non sorprende allora che le stia provando tutte, il centrocampista giallorosso, per essere in campo a Bordeaux: allenamenti in solitudine e alle 9 del mattino al “Bernard Gasset”, poi elettrostimolazioni di ultima generazione, poi ancora - e soprattutto - un continuo dialogo con Antonio Conte, a ribadire al ct la propria assoluta volontà di volerci essere, in questa sfida senza domani.
Comunque vada a finire, la sfida di Capitan Futuro resterà nel vissuto di questa squadra, di questo gruppo, di questa partita. Comunque vada a finire, Daniele De Rossi questa Italia-Germania la sta già giocando.

© Riproduzione riservata