Italia

Marchesini, il ricordo e il dolore dei colleghi, della Rai e del premier

il ricordo di colleghi e istituzioni

Marchesini, il ricordo e il dolore dei colleghi, della Rai e del premier

Massimo Lopez, Anna Marchesini e Tullio Solenghi
Massimo Lopez, Anna Marchesini e Tullio Solenghi

Non si sono fatte attendere le manifestazioni di dolore per la morte della grande attrice Anna Marchesini, a cominciare dai suoi due «colleghi» più stretti, Massimo Lopez e Tullio Solegnhi.

Un «grande dolore» la scomparsa «della mia amica Anna», dice Lopez, un terzo del Trio popolarissimo in tv e a teatro negli anni 80. «Ho appreso la notizia da Solenghi con il quale sono sempre stato in contatto specialmente in queste settimane durante le quali lei era ricoverata dato il peggioramento improvviso delle sue condizioni», aggiunge l’attore.

Furono «14 anni di trio dove quotidianamente si rideva senza sosta. Anna era un pilastro della comicità, la donna che più mi ha fatto ridere nella vita. E nel 'dopo Trio' abbiamo continuato a frequentarci e a ridere. Anna - conclude Lopez - ha ironizzato anche sulla sua stessa patologia, esorcizzandola e dando a noi tutti un grande esempio».

“Ora se ci vedesse direbbe: cosa sono quelle facce, sembra sia morto qualcuno”

Tullio Solenghi 

«Sono sicuro, il suo disincanto non la abbandonava mai e ora se ci vedesse direbbe: 'cosa sono quelle facce, sembra sia morto qualcuno», così Tullio Solenghi, «con un dolore all’ennesima potenza», vuole ricordare, con l’ANSA, l'amica Anna Marchesini, scomparsa oggi, «una parte della mia vita e di me stesso che se ne va».

Il padre della figlia
«Ho saputo da pochissimo della morte della madre di mia figlia ed ex moglie Anna Marchesini. Sono profondamente addolorato e costernato da questa triste notizia che mi coglie di sorpresa non avendo avuto gli ultimi aggiornamenti di una condizione fisica che evidentemente è andata peggiorando. Ma sono ancora più addolorato per aver saputo la notizia da amici e non dai famigliari più stretti. A cominciare da mia figlia Virginia, per prima abituata e costretta fin da piccola a tenermi a distanza e all’oscuro di tutto. Ma ora in questo momento di dolore farà di tutto per starle vicino e darle conforto». È lo sfogo al telefono con l’ANSA dall’Asia dell’attore Paki Valente, ex marito di Anna Marchesini.

Il presidente del Consiglio, il direttore di Rai 1 e i colleghi
Anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha espresso il suo cordoglio alla famiglia di Anna Marchesini, l’attrice scomparsa che il premier ha ricordato come un «talento purissimo». «Ci mancheranno la sua discrezione e il suo coraggio con cui ha combattuto fino all’ultimo giorno - ha detto Renzi -. Le saremo grati per le tante risate che ci ha regalato nei suoi anni di straordinaria carriera».

Anna Marchesini, «la grande attrice, la donna intelligente e di grande cultura ma soprattutto l’amica». Fabio Fazio la piange, letteralmente, commosso, perché a lei «mi legava un grande affetto. È stata una mia amica vera, ancora qualche settimana fa, ci siamo detti le cose più intime e segrete, era una persona con cui mi confidavo fino in fondo». Di Anna Marchesini, «mi piaceva - dice in un’intervista all’ANSA Fazio che l’aveva ospitata a Che tempo che fa già molto provata dalla malattia il 2 novembre 2014 - aveva una tale sensibilità per la vita da riuscire a vivere con pienezza e consapevolezza anche la sua malattia, facendo anche di quella una esperienza. Anche la morte va vissuta, diceva».

Fazio ne ammirava la sensibilità, l’intelligenza, la bravura assoluta e «naturalmente l’ironia che è la forma più alta per esprimersi. Anna aveva una cura unica meticolosa per la parola, una tale passione per il suo lavoro, un rispetto enorme per il pubblico».

“Una donna, una mamma e un’attrice eccezionale”

Pippo Baudo 

«Era una donna, una mamma e un’attrice eccezionale». È con queste parole che Pippo Baudo ricorda, conversando con l’Adnkronos, Anna Marchesini scomparsa oggi. «Si portava dietro le sue qualità con grande simpatia e ironia. Non era mai banale, ed era sempre interessante. Ha fatto tanto e poteva fare ancora molto in televisione e in teatro, ma purtroppo la salute non l’ha accompagnata».

«Tutta @RaiUno si stringe alla famiglia di #AnnaMarchesini, artista e donna straordinaria protagonista di successi indimenticabili». Lo scrive su twitter il direttore di Rai 1, Andrea Fabiani.


© Riproduzione riservata