Italia

A Roma il Grande raccordo anulare per le bici, intesa Raggi-Delrio

ambiente

A Roma il Grande raccordo anulare per le bici, intesa Raggi-Delrio

Più di 44 chilometri senza scendere dalla bici: è il Grab, il Grande raccordo anulare delle bici di Roma. Oggi il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e il sindaco della Capitale, Virginia Raggi, hanno firmato il protocollo d'intesa che dà avvio alla fase di progettazione e realizzazione della ciclovia di Roma. L’anello ciclabile passerà dal Colosseo all'Appia Antica, da San Pietro all’Auditorium, collegando tutti i punti di interesse artistico della Capitale e le periferie, dal Quadraro a Tor Pignattara, costeggiando i fiumi Tevere, Aniene e Almone.

Delrio: Grab ciclovia più bella al mondo
«Il Grab ha tutte le carte in regola per essere la più bella ciclovia del mondo», ha commentato il ministro Delrio, che ha aggiunto: «Il 68% degli spostamenti in Italia avviene in auto. I mezzi pubblici e quelli sostenibili sono residuali. È importante promuovere la mobilità sostenibile e creare percorsi sicuri per i ciclisti. Secondo uno studio di Confindustria il Grab avrà 6 mila utenti solo nel primo anno, con un fatturato di 14 milioni di euro». Delrio ha poi voluto allargare il discorso sulla mobilità alla questione dei trasporti pubblici nella Capitale: «Il Ministero ha dato piena disponibilità al sindaco Raggi per affrontare insieme i problemi dei trasporti a Roma. Abbiamo già avviato un primo stanziamento di fondi governativi per rimodernare il parco autobus della città», ha detto il ministro.

Raggi: grande passo verso mobilità più sostenibile
«La realizzazione del Grab è un grande passo verso una mobilità più sostenibile, che da sempre sta sempre sta a cuore ai Cinque Stelle», ha dichiarato Raggi, che ha parlato di «esempio di collaborazione virtuosa tra istituzioni, le associazioni ciclistiche e ambientali. Ricucirà il centro della Capitale alle periferie, unendo mobilità, sostenibilità e turismo». Quanto alla proposta di collaborazione di Delrio sui trasporti Raggi ha commentato: «È un tema complesso. Con la mia Giunta stiamo lavorando sin dall’inizio, ma i trasporti a Roma sono molto carenti perchè da anni in stato di abbandono».

A breve i primi cantieri
Il progetto è partito ufficialmente, e dopo le prime fasi burocratiche, entro breve apriranno i primi cantieri. Il Grab dovrebbe essere completato nel 2018, anche perché sfrutterà in buona parte percorsi già esistenti. La ciclovia attraverserà parchi e ville della Capitale, poi si creeranno percorsi condivisi con le strade cittadine, ma protetti per i ciclisti.




© Riproduzione riservata