Italia

Industria 4.0, in arrivo incentivi fiscali nel 2017

SUL SOLE 24 ORE DEL 22 SETTEMBRE

Industria 4.0, in arrivo incentivi fiscali nel 2017


In arrivo incentivi fiscali alle imprese per 13 miliardi nel 2017. A prevederli è il piano Industria 4.0 che è stato presentato a Milano dal premier Matteo Renzi e dal ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. Tra le misure in agenda il rafforzamento del credito d'imposta in ricerca e sviluppo e l'iper ammortamento al 250% per gli investimenti. Analisi e commenti sul Sole 24 Ore di giovedì 22 settembre.

Fisco, volata finale per l'assegnazione dei beni ai soci
Volata finale per l'assegnazione dei beni d'impresa ai soci. Si avvicina la scadenza del 30 settembre entro cui dovranno essere compiute tutte le operazioni per agganciare l'agevolazione prevista dall'ultima legge di Stabilità e versare poi l'imposta sostitutiva (8% oppure 10,5% nel caso delle società di comodo) entro il prossimo 30 novembre. Più volte in queste settimane i professionisti hanno chiesto una proroga dei termini ma la difficoltà di individuare un veicolo legislativo in cui inserirla ha di fatto obbligato i contribuenti interessati ad accelerare tutte le procedure in vista della scadenza di fine mese. Gli approfondimenti sul Sole 24 Ore di giovedì 22 settembre.

Lo stato di salute dell'immobiliare inglese dopo brexit
Qual è lo stato di salute dell'immobiliare inglese dopo Brexit? I prezzi non sono crollati e la perdita di valore della sterlina invoglia all'acquisto chi compra dall'eurozona. Restano però ancora molte le incertezze per il medio periodo, in attesa che vengano definite le condizioni dell'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea. Un'analisi dettagliata del mercato su Casa24 Plus in edicola giovedì 22 settembre con Il Sole24 Ore. Nel centro di Londra c'è stato in realtà anche un calo delle quotazioni, che però, secondo gli operatori, non è dovuto a Brexit ma agli aumenti delle imposte degli ultimi due anni, che hanno penalizzato soprattutto le case più costose e hanno scoraggiato gli investitori. Conferma viene dal trend in aumento delle quotazioni nei quartieri meno centrali della capitale inglese, mentre il mercato regionale continua la sua ascesa, con prezzi che registrano un +5,6% a livello nazionale. Intanto sul fronte finanziario, sembra tornare alla normalità la gestione dei Fondi che erano stati “congelati” all'indomani del referendum.

© Riproduzione riservata