Domenica

Dossier La Festa del cinema di Roma rende omaggio a Dario Fo con il film «Lo…

Dossier | N. 25 articoliFesta del Cinema di Roma

La Festa del cinema di Roma rende omaggio a Dario Fo con il film «Lo svitato»

La Festa del Cinema di Roma ricorderà Dario Fo, premio Nobel per la letteratura, scomparso stamattina all’età di novanta anni, con la proiezione de Lo svitato di Carlo Lizzani, scritto e interpretato dallo stesso Fo. L’appuntamento è fissato per sabato 15 ottobre, alle 17, al Teatro Studio Gianni Borgna dell’Auditorium Parco della Musica.

Detassis: definirlo innovativo è riduttivo
«Definirlo innovatore - ha commentato Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma –è certamente riduttivo: Dario Fo è stato uno dei pochi artisti realmente rivoluzionari vissuti in Italia negli ultimi cento anni. Una figura enorme, difficilmente inquadrabile e proprio per questo entusiasmante, dirompente». Detassis ha sottolineato che Dario Fo «ha letteralmente messo a disposizione il proprio corpo e i suoi linguaggi per la cultura, lo spettacolo, l'impegno civile e politico». E ha ricordato che Dario Fo è stato ospite della Festa del Cinema nel 2007, in occasione dell'anteprima del documentario Zero – Inchiesta sull'11 settembre, «in cui svolgeva il ruolo di narratore d'eccezione, sempre accorto alla dimensione militante della sua arte».

Monda: un artista a tutto tondo
«Un artista a tutto tondo, capace di coinvolgere a ogni sua interpretazione – ha detto Antonio Monda – Fo era in grado di esprimersi grazie a una straordinaria presenza scenica, ma anche attraverso una rara intelligenza che emergeva ovunque, ma che personalmente ricordo con affetto e ammirazione nella pratica del grammelot. Tante volte mi sono scoperto meravigliato e sorpreso di fronte alle sue memorabili performance».

© Riproduzione riservata