Italia

Al Quirinale usi e costumi delle regioni nell’antico presepe monumentale

dal 14 dicembre 2016 al 20 gennaio 2017

Al Quirinale usi e costumi delle regioni nell’antico presepe monumentale

“Il presepe. Religiosità e tradizione popolare”: è il titolo della mostra che in occasione delle prossime festività natalizie è ospitato dal 14 dicembre 2016 al 20 gennaio 2017 al Colle. Si tratta del presepe monumentale conservato nelle collezioni del Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma, esposto da domani al pubblico nella Palazzina Gregoriana del Quirinale.

Uno dei pastori della mostra al Quirinale

In scena oltre 100 pastori
Gli oltre cento pastori, che occupano una scena complessiva di 35 metri quadrati, raffigurano usi e costumi delle diverse regioni d’Italia. Si tratta di opere di importanti maestri napoletani del XVIII e XIX secolo, che hanno creato personaggi caratteristici di classi sociali e realtà diverse, occidentali e orientali, cristiani e gentili.

In scena oltre 100 antiche statuine

Raccolto all’inizio del secolo scorso dall’etnologo Loria
Un presepe legato strattamente alla storia italiana. È stato raccolto dall'etnologo Lamberto Loria, al quale era stata affidata la cura della grande Mostra di etnografia italiana del 1911 nell'ambito della “Mostra internazionale” organizzata a Roma per celebrare il cinquantenario dell’Unità d'Italia. Lo scenario è stato realizzato da uno dei maggiori maestri presepari oggi attivi, Nicola Maciariello, coadiuvato da Nicolò Giacalone. «La scenografia - spuegano gli organizzatori - contribuisce in maniera sostanziale a creare la veridicità della narrazione e a dare senso al complesso significato simbolico di strutture e personaggi, creando allo stesso tempo un insieme di grande suggestione».

Al Quirinale la mostra: Il presepe. Religiosità e tradizione popolare

“Il presepe. Religiosità e tradizione popolare”
Palazzina Gregoriana del Quirinale
Dal 14 dicembre 2016 al 20 gennaio 2017
Orario: dalle 10.30 alle 16.00 (ultimo ingresso 15.30)
Occorre prenotarsi

Prenotazione online
Call center: 06 39.96.75.57

© Riproduzione riservata