Italia

Enel e Luxottica pioniere tra le imprese Ue nella Silicon Valley

innovazione

Enel e Luxottica pioniere tra le imprese Ue nella Silicon Valley

L'innovation hub lanciato da Enel in questi giorni in California in collaborazione con l'università di Berkley è l'ultimo presidio in ordine di tempo stabilito da una impresa europea nella Silicon Valley. Dal 2013 ad oggi la presenza delle grandi società europee nella valle dell'innovazione tecnologica è raddoppiata. In tutto sono 43 società ad aver stabilito una presenza tramite un'attività di venture capital, una sezione di ricerca e sviluppo o un'innovation hub.

L'Italia eè rappresentata da Enel (il cui hub è guidato da Carlo Napoli) e da Luxottica (nel team Max Cecchini) presente dal 2016 con un innovation hub e un incubatore. Luxottica aveva comunque avviato collaborazioni con Intel e Google, in particolare con quest'ultima per il progetto di Google glass.

I dati del rapporto Mind the bridge
Lo spaccato emerge dal primo rapporto lanciato da Mind the bridge, società che si occupa di incentivare e sostenere lo sviluppo di start up nella Silicon Valley, per fare una mappatura dei presidi europei dell'innovazione nella valle. Una sorta di who is who della tecnologia europea nella valle californiana. L'Italia è quarta in classifica per la presenza (5 per cento) dietro Germania, Francia e Uk. La presenza piu forte è sull'automotive (19 per cento), seguita da finanza e assicurazioni (16 per cento) energia e tlc con il 12 per cento. Tra le imprese europee presenti Audi, Axa, Airbus,Bayer, Bbva, Edf, Deutsche Telecom, Ericsson, Mercedes.

© Riproduzione riservata