Italia

Profumo verso la guida di Leonardo al posto di Moretti

DOSSIER NOMINE

Profumo verso la guida di Leonardo al posto di Moretti

Primi nomi per il ricambio al vertice di alcuni colossi industriali italiani, tra cui Eni, Enel, Terna, Poste e Leonardo, in scadenza a primavera. Alessandro Profumo - secondo quanto si apprende da fonti vicine al “dossier nomine” sul tavolo del premier Paolo Gentiloni a palazzo Chigi - sarebbe in corsa per subentrare a Mauro Moretti nella carica di amministratore delegato di Leonardo, già Finmeccanica. Alessandro Profumo, nato il 17 febbraio del 1957 a Genova, è stato in passato amministratore delegato del gruppo Unicredit, vice Presidente e membro esecutivo dell'ABI ed ex Presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena. Attualmente riveste la carica di consigliere d'amministrazione non esecutivo ed indipendente del gruppo Eni.

Ricambio vertici ufficiali entro lunedì
Per le liste di nominativi relative al rinnovo dei consigli di amministrazione delle principali aziende pubbliche - che saranno rese note al più tardi lunedì, in vista delle assemblee chiamate a ratificarle - siamo dunque alle ultime limature. Se alcuni tasselli sembrano essere andati al loro posto già da tempo, con le riconferme ormai date per certe per i capi azienda di Eni ed Enel, Claudio Descalzi e Francesco Starace, ancora aperta resta la partita su Poste, dove l'attuale amministratore delegato Francesco Caio sembra giocare un testa a testa con il suo omologo di Terna, Matteo Del Fante.

De Gennaro confermato alla presidenza dell’ex Finmeccanica
Alla presidenza dell'ex Finmeccanica, dovrebbe essere confermato Gianni De Gennaro. Per l'Enav sarebbe tra i papabili l'ambasciatore Giovanni Castellaneta, già presidente della Sace. Se la partita di Poste dovesse chiudersi con un rinnovo del management, resterebbe a sua volta scoperta la casella di Terna, che potrebbe però essere rinnovata in un secondo momento dall'azionista di riferimento, Cassa depositi e prestiti.

© Riproduzione riservata