Italia

Bonus mamme, un diritto per chi possiede i requisiti dal 1° gennaio…

L’ASSEGNO DA 800 EURO

Bonus mamme, un diritto per chi possiede i requisiti dal 1° gennaio 2017

Bonus mamme ancora in stand by, ma il diritto all'assegno di 800 euro previsto dalla legge di Stabilità per le donne che diventeranno madri nel 2017 è comunque acquisito. Dopo la circolare n.39 , che fissa i criteri generali e i requisiti per l'accesso al bonus, nei giorni scorsi l'Inps ha fornito ulteriori chiarimenti con la nota 61/2017, che fornisce le indicazioni operative.

I ritardi nell'assegnazione del premio, come annunciato già nelle scorse settimane dal Sole 24 ore, sono dovute alla necessità dell'Inps di adeguare i propri sistemi informatici, visto che la domanda per il bonus può essere inoltrata solamente per via telematica. In ogni caso, precisa l'istituto di previdenza, il diritto al bonus è acquisito per tutte le donne in possesso dei requisiti dal 1° gennaio 2017 .

Bonus neo mamme: istruzioni per l'uso

A chi è rivolto
Il premio per le nascite (o le adozioni) ammonta a 800 euro e può essere richiesto dal settimo mese di gravidanza. La cifra - che viene assegnata a tutti, a prescindere dal reddito e dal nucleo familiare - può essere spesa per le visite mediche e per il mantenimento del neonato, viene concessa in un'unica soluzione e non concorre alla formazione del reddito complessivo.

I requisiti
Possono fare richiesta le donne con residenza in Italia, le cittadine italiane e comunitarie e le non comunitarie con permesso di soggiorno di lungo corso. Sull'esclusione dal bonus delle immigrate con un documento di soggiorno diverso da quello di lungo corso pende un ricorso al Tar, presentato dal patronato della Cgil. Un nodo sul quale si sta lavorando, assicura l'Inps, che si dice «assolutamente disponibile» all'estensione della misura.

© Riproduzione riservata