Italia

Gdf Lombardia: il 16% dell'evasione sul territorio regionale

dati del 2016

Gdf Lombardia: il 16% dell'evasione sul territorio regionale

(Imagoeconomica)
(Imagoeconomica)

Lombardia è la regione dove c'è più ricchezza prodotta e quindi anche più ricchezza occultata. Lo dice il rapporto della Guardia di finanza regionale, che riassume le attività svolte nel 2016. Spiega meglio il generale Pietro Burla che «questo dipende dal fatto che il territorio ha il Pil maggiore tra le regioni italiane (il 20% circa,ndr) e che anche le attività della Gdf sono in questo settore più concentrate».
Il risultato è che il 16% dell' attività antifrode fiscale italiana avviene appunto in Lombardia, con 106 casi rilevati di evasione internazionale.
Sono stati sequestrati patrimoni per 93,5 milioni e avanzate proposte di sequestro per 650 milioni. Sono stati scoperti 822 evasori totali: generalmente nelle Pmi, ma anche con un sensibile aumento nel campo tecnologico.
Per quanto riguarda la pubblica amministrazione, le truffe ammontano a 171 milioni di danni patrimoniali allo Stato. Gli appalti pubblici irregolari scoperti hanno un valore di 41 milioni e tra questi spiccano le truffe nel campo sanitario (in particolare un' inchiesta per turbativa d'asta nella vendita di macchinari oncologici).

Se la percezione dei reati è generalmente stabile, cresce invece la presenza della 'ndrangheta in Lombardia, con società che nascono sul territorio ma che invece fanno occultamente capo a famiglie calabresi, dove spesso torna gran parte dei proventi.

La criminalità organizzata è stata contrastata con 402 beni mobili e immobili sequestrati e 17 persone arrestate per riciclaggio. In tutto sono 5.247 le operazioni per segnalazioni sospette.
La Gdf della Lombardia nel 2016 ha svolto 100mila le operazioni e le deleghe della procura rappresentano l'11% del totale italiano.

© Riproduzione riservata