Italia

Franceschini, nella Protezione civile entri personale Mibact

a firenze il G7 cultura

Franceschini, nella Protezione civile entri personale Mibact

(Imagoeconomica)
(Imagoeconomica)

«Vorremmo che all'interno della Protezione Civile ci fosse una struttura permanente che si occupi dei Beni Culturali con nostro personale specializzato per il patrimonio». Lo ha detto il ministro per i Beni Culturali e il Turismo, Dario Franceschini, a margine della presentazione del primo G7 Cultura che si terrà a Firenze il 30 e 31 marzo 2017. All'incontro, moderato dal presidente dell'Associazione Stampa Estera, Philip Willan, ha partecipato il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Franceschini: c’è condivisione e disponibilità
C'è un riscontro positivo sul G7 Cultura, il primo nella storia, che si svolgerà a Firenze il 30 e 31 marzo ha spiegato il ministro aggiungendo: «Stiamo lavorando, vedremo quali saranno le conclusioni ma la possibilità che ci sia un documento conclusivo comune in cui i Paesi del G7 si impegnano su una serie di temi importanti come la tutela del patrimonio, la cultura come strumento di dialogo, mi pare una cosa di cui l'Italia intera possa essere orgogliosa». «Abbiamo trovato una disponibilità molto forte, importante - ha sottolinaeato Franceschini - stiamo lavorando su un documento condiviso, siamo in uno stato abbastanza avanzato per fare in modo che il summit di Firenze finisca con una dichiarazione congiunta. E c'è condivisione a proseguire con il G7 Cultura». aggiungendo che «per il primo G7 della storia sulla cultura una scelta come Firenze è indiscutibile».

Nel Salone Cinquecentesco di Palazzo Vecchio, alla presenza del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, ci sarà il Concerto del G7 diretto dal maestro Riccardo Muti ed eseguito dall'Orchestra del Maggio musicale fiorentino. Sempre a Palazzo Vecchio, il 31 marzo si svolgerà una tavola rotonda tra 7 intellettuali, uno per ogni paese, per l'Italia ci sarà il presidente della Fondazione Biennale di Venezia, Paolo Baratta.
«Firenze è stata la prima capitale europea della cultura con Atene, siamo pronti a ospitare il primo G7 che mi auguro diventi un appuntamento fisso perché la cultura è la chiave di volta» ha sottolineato il sindaco di Firenze, Dario Nardella.

Domus Aurea: Franceschini, Art Bonus non è andato bene
«L'Art Bonus non è andato bene per la Domus Aurea. Mi aspettavo le gomitate ma non è stato così. Speriamo si sveglino. La sfida va avanti» ha detto il ministro parlando del restauro della Domus Aurea e di come ha funzionato in questo caso il credito di imposta al 65% per le donazioni in favore della cultura.

Il ministro ha anche ricordato che la Domus Aurea «ha avuto 13 milioni di euro di finanziamento dai fondi Cipe. Quanto durerà il completamento è difficile da dire perchè c'e' anche una parte che non è mai stata scavata. La Domus rientrerà nel parco archeologico. Fino al 14 aprile è aperto il bando per la selezione del direttore. Mi aspetto che questo consenta di essere dinamici nella valorizzazione»

© Riproduzione riservata