Italia

Ferrovie, Mazzoncini: «Museo di Pietrarsa strumento di…

l’inaugurazione

Ferrovie, Mazzoncini: «Museo di Pietrarsa strumento di marketing»

Sergio Mattarella e Renato Mazzoncini (Ansa)
Sergio Mattarella e Renato Mazzoncini (Ansa)

«Il Museo ferroviario nazionale di Pietrarsa ha un potenziale straordinario, che potrà esprimere nei prossimi anni ed è parte dello sforzo che il gruppo Fs sta facendo per competere con i grandi players internazionali». Lo ha detto l’ad del gruppo Fs Renato Mazzoncini nel suo indirizzo di saluto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, oggi all’inaugurazione del Museo, che si trova fra il mare e il Vesuvio, riaperto dopo i lavori di restyling. «Ci confrontiamo con i grandi gruppi ferroviari del mondo - ha sottolineato Mazzoncini - e ci siamo resi conto che un Museo ferroviario è importante, perché le radici robuste nella storia sono uno strumento di marketing». E ha ricordato le visite delle delegazioni straniere, che vengono portate prima sulla linea Av Napoli-Roma e poi al Museo ferroviario di Pietrarsa . Nel museo, ha ricordato il presidente della Fondazione Fs Mauro Moretti, «c’è la riproduzione della Bayard, la locomotiva con la quale Ferdinando II di Borbone inaugurò nel 1839 la Napoli-Pirtici, prima ferroviaria d'Italia». La storia della ferrovia, ha sottolineato Moretti, «comincia qui».

Fs, da Einaudi in poi, i viaggi in treno dei presidenti della Repubblica

Mattarella: «Il museo lascia senza fiato»
Il Museo ferroviario di Pietrarsa «è un posto che lascia senza fiato», ha commentato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine della visita che ha compito al Museo. La battuta è stata riferita dall’ad del Gruppo Fs Renato Mazzoncini, nell’intervento di saluto rivolto alle autorità presenti. Al museo di giunge viaggiando su un treno storico, che parte dal centro di Napoli, il “Pietrarsa Express”. Un viaggio suggestivo, a bordo di carrozze d’epoca “Centoporte” e “Corbellini”, trainate da una coppia di locomotive elettriche.

Mattarella inaugura il museo di Pietrarsa

Nelle foto storiche Bernardo Mattarella, per tre volte ministro dei Trasporti
Emozione per il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, durante la visita al museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, a Portici (Napoli). La Fondazione Fs, dalla quale dipende il museo, ha allestito una mostra fotografica con immagini inedite, in bianco e nero, provenienti dagli archivi delle Ferrovie dello Stato nelle quali compare Bernardo Mattarella, padre del Capo dello Stato, che fu per due
volte ministro dei Trasporti e sottosegretario di Stato. «Il presidente - ha riferito ai giornalisti il direttore generale della Fondazione Fs, Luigi Cantamessa - ha riconosciuto anche dei funzionari che aveva conosciuto da bambino».

Moretti: nel 1840 Pietrarsa era una sorta di “Silicon Valley”
«Nel 1840 Pietrarsa era una sorta di “Silicon Valley” italiana rapportata all'oggi: luogo del primato tecnologico tra i tanti stati della Nazione Italiana, l'Ansaldo di Genova fu fondata nel 1852», ha sottolineato il presidente della Fondazione Fs Mauro Moretti nell’indirizzo rivolto al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in visita al Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa (Napoli), dove Ferdinando II di Borbone fondò nel 1840 le Officine dove si costruivano e si riparavano le locomotive del Regno delle due Sicilie. «Pietrarsa - ha aggiunto Moretti - richiamava ingegneri francesi ed inglesi e fu il luogo della prima rivoluzione
industriale». I lavoratori di Pietrarsa, «consapevoli del patrimonio industriale qui installato e della relativa “superiorità tecnologica” raggiunta, lottarono contro la delocalizzazione delle attività a vantaggio dell'industria del Nord (Ansaldo Genova) voluta dai Sabaudi. Lotte culminate nel 1863, il 6 agosto, con la carica dei Bersaglieri che causò 7 morti e 20 feriti gravi tra i lavoratori». E ha sottolineato come quell’episodio di repressione post-unitaria fu «l’evento spartiacque di quella questione meridionale che ancora oggi è il più vero e difficile problema nazionale e, probabilmente, sempre più lo sarà nell'Europa a più velocità».

Apertura del museo ferroviario di Pietrarsa rinnovato (Ansa, Cesare Abbate)


© Riproduzione riservata