Lifestyle

Dossier DeltaTre partner dell’Atp World Tour dal 2017 al 2020

    Dossier | N. 22 articoliInternazionali di Tennis

    DeltaTre partner dell’Atp World Tour dal 2017 al 2020

    Quattordici telecamere sul Centrale, una decina sul Pietrangeli e sulla NextGen Arena. Sono loro che riprendono, attimo per attimo, quanto avviene sui principali campi degli Internazionali Bnl d’Italia. Ma oltre alle immagini, il prodotto tennis, come tutti gli altri sport, ha bisogno di grafiche, statistiche e sovrimpressioni.
    Deltatre, società nata a Torino nel 1986 ma che oggi fa parte della Bruin Sports Capital, gruppo internazionale operante negli ambiti media, sport, marketing e branded lifestyle, è il partner dell’Atp World Tour che dal 2017 al 2020 si occupa della grafica e dei data logger di tutti i tornei del circuito maschile. Lo staff opera in situ in occasione dei tornei Master 1000, come quello di Roma, mentre lavora prevalentemente da Londra per i tornei Atp250 e Atp500.

    Durante i minuti di riscaldamento che precedono un incontro sono sei le grafiche, per ogni giocatore, che informano il telespettatore su tutti gli aspetti chiavi della sua carriera, grafiche che diventano sette dal terzo turno in poi per ripercorrere anche gli incontri vinti nei giorni precedenti. Una novità introdotta quest’anno sono i risultati head-to-head per superficie. “Bug” si chiama invece la grafica che rimane fissa durante il game e che, tra un gioco e l’altro, viene poi sostituita dal punteggio.

    Nella cabina di regia dalla quale vengono trasmesse le immagini, per esempio dal Campo Centrale del Foro Italico, si trovano quattro persone: il regista, il responsabile del mixer, il graphic operator e il logger, responsabile punto per punto dei dati della partita, fondamentali anche per la memoria storica dell’incontro per andare a ricostruire highlights e replay.

    Lo staff Deltatre presente a Roma è composto da cinque persone, tra cui Enrico Maria Riva, l’unico italiano. «Durante un incontro, il graphic operator ha in cuffia sia il produttore che il regista - spiega Riva - questo perché non ci limitiamo a mandare in diretta le grafiche ma offriamo indicazioni ai commentatori per spunti e curiosità che possono emergere nel corso dell’incontro».

    © Riproduzione riservata