Italia

Papa incontra Merkel: nel colloquio povertà, terrorismo e…

in vaticano

Papa incontra Merkel: nel colloquio povertà, terrorismo e clima. Il ricordo di Kohl

La terza udienza privata, il sesto incontro da quando è stato eletto Papa. Oggi Francesco ha ricevuto in udienza nel Palazzo Apostolico Vaticano, la cancelliera tedesca Angela Merkel, giunta ieri a Roma. Merkel si è successivamente incontrata con il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati. Nel corso dei colloqui «sono state evocate le buone relazioni e la fruttuosa collaborazione che intercorrono tra la Santa Sede e la Germania. Sono state quindi affrontate questioni di comune interesse, con particolare considerazione per la prossima riunione del G20 ad Amburgo e si è convenuto sulla necessità di dedicare una speciale attenzione alla responsabilità della comunità internazionale nel contrastare la povertà e la fame, la minaccia globale del terrorismo e i cambiamenti climatici».

Nell'incontro è emersa una sintonia sulla necessità di abbattere i muri, sulla multilateralità delle società, sull'importanza dei trattati internazionali e sulla necessità di occuparsi di più del continente africano, ha detto dalla Cancelliera Angela Merkel alla fine dell'incontro in Vaticano.

Un particolare ricordo è stato riservato al già Cancelliere Federale Helmut Kohl- cattolico - scomparso ieri, ed alla sua instancabile opera a favore della riunificazione della Germania e dell'unità d'Europa. Nel suo telegramma di cordoglio il Papa ha espresso le condoglianze «ai familiari nonché a Lei e a tutto il popolo tedesco che compiange il Cancelliere dell'Unità. Kohl, quale grande uomo di stato e convinto europeo, ha lavorato con lungimiranza e dedizione per il bene delle persone in Germania e nei paesi confinanti europei. Il Dio misericordioso lo ricompensi per il suo instancabile operato a favore dell'unità della Germania e dell'unione dell’Europa».

© Riproduzione riservata