Italia

Dossier Ballottaggi, chi vince e chi perde. Il simulatore per le sfide chiave

    Dossier | N. 86 articoliElezioni amministrative 2017

    Ballottaggi, chi vince e chi perde. Il simulatore per le sfide chiave

    Domenica 25 giugno dalle 23 inzierà lo spoglio dei voti nei 111 comuni dove nessuno dei candidati sindaco è riuscito a ottenere la maggioranza al primo turno.

    In molte città l’ago della bilancia sarà in mano agli elettori del M5s, in altre invece conteranno le liste civiche, in altre ancora come a Verona sarà il Pd, diviso tra il sostegno alla compagna dell’ex sindaco Tosi e l’appoggio al candidato di Salvini Sboarina, a decidere il prossimo vincitore. L’affluenza poi, farà il resto.

    Il Cise (Centro italiano studi elettorali) ha ricostruito gli avvicendamenti politici nei 22 capoluoghi di provincia da Alessandria e Taranto e offre la possibilità a tutti gli appassionati di simulare l’esito del voto in anteprima.

    Il simulatore-gioco (di cui trovate degli esempi qui sotto riferiti a Genova, Verona e Parma) calcola il risultato del ballottaggio in base a come si divideranno (in % fra voto ai due duellanti e astensione) i bacini elettorali che hanno sostenuto i diversi candidati al primo turno.
    Per farlo basta inserire un numero percentuale e rispettare la regola che la somma di ciascuna riga sia pari a 100.

    Prova a simulare il risultato della sfida Genova tra Bucci e Crivello

    Prova a simulare il risultato della sfida Verona tra Sboarina e Bisinella

    Prova a simulare il risultato della sfida a Parma tra Pizzarotti e Scarpa

    © Riproduzione riservata