Italia

Maturità: miracolo economico, progresso e nuove tecnologie.…

la prima prova di italiano

Maturità: miracolo economico, progresso e nuove tecnologie. Tre articoli del Sole 24 Ore nelle tracce

Giorgio Caproni per l’analisi del testo. Il progresso e le sue diverse accezioni al centro del tema di attualità. Il miracolo economico italiano con citazioni da Bevilacqua e Ginsborg per il tema storico. Nella tipologia “saggio breve” in ambito artistico-letterario si parla di idillio e minaccia nei confronti della natura. Per l'ambito socio-economico tengono banco nuove tecnologie e lavoro. Per l'ambito storico-politico l'argomento assegnato agli studenti è disastri e ricostruzione. In ambito tecnico scientifico il tema è la robotica. Sono le tracce proposte ai maturandi 2017 per il primo scritto di Italiano. E già si pensa a domani. Secondo scritto, diverso da indirizzo a indirizzo. Al Classico la versione di latino.

Flop pronostici, filo rosso il lavoro e la sua evoluzione
Flop dei pronostici dunque. Niente Pirandello e neppure le stragi di mafia, il terrorismo, l'Unione Europea, tutti argomenti dati per “papabili” dagli studenti alla vigilia dell'esame. L’unico argomento ipotizzabile era quello su “Disastri e ricostruzione”, questione attualissima in un'Italia devastata dal terremoto della scorsa estate. Per il resto, il filo rosso che sembra legare le altre proposte è la parola lavoro. Se ne parla nella traccia del saggio in ambito socio-economico (Nuove tecnologie e lavoro) e in quella in ambito tecnico-scientifico (Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro). E certamente è stato il lavoro la leva del miracolo economico italiano al quale era dedicato il tema di argomento storico.

Saggio breve: tre articoli dal Sole 24 Ore
Per l’ambito artistico letterario i ragazzi hanno dovuto scrivere della “natura tra minaccia e idillio”. Tra i testi proposti un brano di Giacomo Leopardi delle Operette morali (”Dialogo della natura e di un islandese”), “Il lampo” di Giovanni Pascoli e “I limoni” di Eugenio Montale. Poi un brano di Ugo Foscolo tratto dalle Ultime lettere di Jacopo Ortis. Immagini di quadri di William Turner e Giuseppe Pellizza da Volpedo nei documenti allegati . Per l'ambito socio-economico si parla di nuove tecnologie e lavoro. Tra i testi quello di Enrico Marro dal Sole 24 Ore:  «Allarme Onu: i robot sostituiranno il 66% del lavoro umano».

Per l'ambito storico-politico l'argomento assegnato agli studenti è “disastri e ricostruzione”. Tra i documenti un testo scritto da Giorgio Boatti su Repubblica (ottobre 2016) su Montecassino. E un brano di Alvar Gonzalez-Palacios dal Sole 24 Ore (“I piedi nel fango la dignità in testa”), poi il Principe di Machiavelli. In ambito tecnico scientifico proposto un altro testo dal Sole 24 Ore: quello di Alberto Magnani «Robot e intelligenza artificiale, i deputati Ue chiedono norme europee».

Traccia di attualità sul progresso
Il progresso è stato al centro del tema di attualità proposto ai maturandi 2017. La traccia parte da una citazione di Edoardo Boncinelli («Per migliorarci serve una mutazione») che distingue tra «un progresso
materiale, fatto di realizzazioni e conoscenze, di natura prevalentemente tecnico- scientifica» e un «progresso morale e civile, che coinvolge soprattutto i comportamenti e gli atteggiamenti mentali»

Caproni per l’analisi del testo
È invece la Lirica “versicoli quasi ecologici” (tratta dalla raccolta Res Amissa) il testo del poeta Giorgio Caproni sul quale devono cimentarsi i maturandi per l'analisi. Al candidato si chiedeva, tra l’altro, di individuare «i verbi che rappresentano le az ioni dell'uomo nei confronti della natura, che il poeta vuole
contrastare». E di evidenziare le parti della poesia nelle quali emerge con più forza «un atteggiamento critico del poeta verso la società moderna, che spesso premia chi compie delle azioni irrispettose verso la natura»

Esami di maturità per oltre 550mila studenti
Gli esami di maturità riguardano oltre 550mila studenti. La prima prova, quella di Italiano, è uguale per tutti gli indirizzi. I ragazzi avranno sei ore di tempo a disposizione per svolgere la prova a scelta fra analisi del testo, redazione di un articolo di giornale o saggio breve, tema di argomento storico, tema di ordine generale. Per garantire la correttezza di tutte le operazioni, le tracce sono state inviate con il Plico telematico, che può essere decriptato con la password pubblicata stamattina sul sito Miur. Ieri sera su Facebook è arrivato il saluto di Valeria Fedeli ai maturandi: «Vi faccio un grosso in bocca al lupo, per questi giorni d'esame e per le vostre scelte future» ha scritto la ministra. Oggi la ministra ha parlato di «tracce molto attuali, in linea con le sfide che la società contemporanea pone a cittadine e cittadini sul piano dello sviluppo, del benessere da costruire, dell'innovazione, della relazione con l’ambiente e la comunità in cui viviamo, della sostenibilità, nell’ottica dell'attuazione
dell’Agenda 2030 dell'Onu».

Sì al vocabolario, no al cellulare
Dal punto di vista tecnico tutto sembra esser filato liscio. Alle 8.30 sul sito del Miur (quest'anno niente comunicazione via Tv) è stato pubblicato il secondo codice di accesso per decriptare le tracce. E le commissioni, abbinando questo codice a quello già in loro possesso, hanno scaricato le tracce. Pochi
minuti, giusto il tempo di fare le fotocopie, e i titoli dei temi, con tanto di foto, circolavano già nella rete.

Durante la prova di Italiano i candidati potevano consultare il vocabolario, mentre resta l’assoluto divieto per l’uso di telefoni cellulari, smartphone, apparecchiature elettroniche, pena l'esclusione da tutte le prove.

© Riproduzione riservata