Lifestyle

Bonucci a casa Milan per la firma. Contratto da 7,5 milioni a stagione

IL PASSAGGIO DALLA JUVE

Bonucci a casa Milan per la firma. Contratto da 7,5 milioni a stagione

  • – di Redazione online

È il colpo di mercato che ha sorpreso di più. Leonardo Bonucci, una bandiera della Juventus, è arrivato a Casa Milan, alle 14, ed è scoppiato l'entusiasmo delle centinaia di tifosi rossoneri che lo attendevano per la firma e la conclusione dell’operazione, che ha fatto passare in secondo piano il contemporaneo trasferimento del centrocampista argentino Lucas Biglia dalla Lazio ai rossoneri, scatenati in questa prima fase del mercato. Bonucci, arrivato a bordo di un'auto nera, ha abbassato il finestrino per un rapido saluto prima di entrare nella sede del suo nuovo club.

Il difensore della nazionale ha discusso gli ultimi dettagli del trasferimento con l'ad Marco Fassone e ha firmato un quinquennale da 7,5 milioni a stagione che comprende anche la “sua” maglia numero 19 (che in un primo tempo era stata chiesta da Kessie) e la fascia da capitano. Al suo arrivo Bonucci è stato accolto dalla bolgia dei tifosi milanisti. Manate sul cofano della macchina e il giocatore che, sorridendo, si è presentato con il finestrino abbassato e ha sporto il braccio per salutare gli appassionati che lo attendevano nella sede del club.

Il passaggio al Milan garantisce ai campioni d’Italia un incasso di 40 milioni più due di bonus. Ma quel che rende più clamoroso il trasferimento è che Bonucci è uno dei 6 giocatori protagonisti dei 6 scudetti consecutivi della Juventus, con cui in otto anni ha vinto anche tre Coppe Italia e tre Supercoppe italiane, realizzando 21 reti in 319 presenze. Non a caso Alessandro Del Piero, ex bandiera bianconera, ha commentato. «Da juventino non credo sia una gran cosa. Non me l'aspettavo - ha detto ai microfoni di Sky Sport -. È successo così, a ciel sereno. Sembrava uno scherzo quando è arrivata la notizia. Lo trovo molto, molto sorprendente».

Fra le ragioni si è parlato di alcuni episodi accaduti nello spogliatoio juventino, anche durante la finale di Champions a Cardiff, e di incomprensioni con l’allenatore, Massimiliano Allegri, che si sarebbero rivelate decisive nella scelta del giocatore. Sul web, da Instagram ai forum ai profili social, si è scatenata la reazione di rabbia e delusione dei tifosi bianconeri. Non sono mancati messaggi molto spiacevoli, come gli auguri di morte estesi anche alla famiglia del calciatore. Altri supporter juventini hanno mostrato più comprensione e hanno fatto gli auguri a Bonucci per la nuova avventura.

Intanto la Juventus vede stravolti i piani di mercato, la dirigenza bianconera dovrà ora concentrarsi sull'acquisto di un centrale difensivo. Il nome più caldo è quello del romanista Kostas Manolas che, nei scorsi giorni, è stato a un passo dallo Zenit San Pietroburgo. Ieri, il presidente giallorosso, James Pallotta, lo ha blindato dicendo «lui e Nainggolan non se ne andranno», ma la trattativa può aprirsi in qualsiasi momento. La Roma chiede oltre 30 milioni per il cartellino, cifra giudicata ancora eccessiva dalla Juventus, che potrebbe virare su un altro greco, Sokratis Papastathopoulos, che ha un contratto in scadenza nel 2018 con il Borussia Dortmund. Il difensore ex Milan non ha alcuna intenzione di rinnovare e potrebbe rappresentare un'operazione low cost.

© Riproduzione riservata