Lifestyle

MotoGP, Rossi ci crede: "Il mondiale è aperto"

Sport

MotoGP, Rossi ci crede: "Il mondiale è aperto"

  • –a cura di Datasport

Valentino Rossi non nasconde la propria delusione per il quinto posto conquistato nel Gran Premio di Germania sulla pista del Sachsenring. Il 'Dottore', reduce dalla bella vittoria in Olanda ad Assen, non è riuscito a trovare lo stesso feeling con la sua M1 ed in classifica generale scivola in quarta posizione, a -10 dal nuovo leader della graduatoria, Marc Marquez. "Non possiamo essere contenti di un quinto posto, noi vogliamo sempre il podio - spiega il pesarese a margine della corsa -. Per come si era messo il weekend, però, abbiamo fatto il massimo. Il mondiale comunque è ancora tutto da giocare".   Il nove volte campione del mondo è convinto che la sua Yamaha possa avere ancora ampi margini di miglioramento: "Volevo lottare con Vinales ma lui guidava un po' meglio di me, soprattutto nel terzo settore. Siamo stati anche sfortunati nei giorni scorsi perché si è rotta due volte la moto col telaio nuovo e non l'abbiamo potuta provare al meglio. Se avessi corso con quello vecchio comunque sarebbe stata una disfatta. È stata una gara tiratissima, non ho nemmeno avuto il tempo di togliere la visierina", scherza Valentino. E ancora: "Folger? È stato bravissimo, grandissima gara e complimenti a lui. La Honda invece ha fatto la differenza col degrado della gomma dietro, Marc avrebbe potuto fare altri 15 giri... Noi il passo in avanti lo abbiamo fatto col telaio nuovo e comunque io e Maverick siamo davanti a Folger e Zarco in classifica", conclude il 'Dottore'.