Italia

Museo ferroviario di Trieste, al via il progetto di restauro Mibact-Fs

siglato l'accordo

Museo ferroviario di Trieste, al via il progetto di restauro Mibact-Fs

Parte il progetto di restauro e conservazione del Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio. Stamattina il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, l'Ad delle Ferrovie dello Stato Italiane Renato Mazzoncini e il Presidente della Fondazione Fs Mauro Moretti, hanno infatti siglato l'atto che dà il via al piano per il riutilizzo del sito come polo turistico e museale. L'investimento iniziale è di 4 milioni di euro e l'avvio dei lavori è previsto entro 30 giorni.

Il progetto
Il piano di recupero della Fondazione Fs prevede, in una prima fase, il restauro dell'area aperta al pubblico, lungo via Giulio Cesare, dove sarà esposta la collezione di cimeli ferroviari sia italiani che dell'ex impero Austro-Ungarico.
Il restauro sarà finanziato dal Mibact per due milioni di euro, dalla Regione Friuli Venezia Giulia per mezzo milione, del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, proprietario dell'immobile, per un milione e mezzo. Il Comune di Trieste contribuirà alle attività operative.

© Riproduzione riservata